domenica 29 gennaio 2017

COME I BAMBINI DIVENTANO RICETTACOLO DI DIO






Il Signore mi ha esaudito.

Oggi 29 gennaio 2017 alla Messa alle 11.

Entriamo nella chiesa, io e mia mamma, dopo esserci segnati, ecc, la porto nel suo posto solito, da un lato della navata centrale c'è un grande abside dove ci sono almeno 15 file di banchi a lato dell'altare maggiore. Io invece come mio solito mi posizione in fondo dietro a tutti, qualcuno si dirà, perché non sto vicino a mia mamma, semplice perché ritengo che in chiesa ognuno debba rimanere per conto proprio solo con il Signore, senza distrazioni, ma mia mamma la tengo costantemente d'occhio, in modo da poter intervenire in qualsiasi momento, sempre sotto tiro. sulla parete di fondo, dell'abside c'è appeso a questa, un grande crocefisso ligneo, ho preso una candelina di quelle piccole basse e l'ho accesa, e tenendola in mano, ho alitato su di essa le preghiere, ho detto alcuni Pater e alcune Ave, ma senza una motivazione precisa, poi appoggiata la candela, ho fatto alcuni pensieri, sopratutto dicendo al Signore non credi che sia ora iniziare?

Sentito che l'organista aveva iniziato ad intonare le note dei canti, mi sono seduto, in attesa che arrivasse il sacerdote, guardavo mia mamma seduta li tutta sola, le passavano vicino le famiglie con bambini piccoli, ho fatto un pensiero e ho detto al Signore, "guarda che peccato né io, ne mia sorella abbiamo avuto dei bambini, l'uno per motivi, l'altro per altri, è proprio un peccato, ha una così grande ascendente nei bambini che ci voleva proprio un nipotino, è l'unica cosa che gli manca”. Nel mentre facevo questi pensieri, arriva il sacerdote e inizia. Dopo pochi minuti durante la messa, vedo mia mamma che fa un gesto con la mano verso qualcuno, avevo capito dal modo, di comportarsi che era un bambino, e infatti arriva il bambino di 5 anni, che subito in modo estremamente affettuoso, come se la conoscesse da sempre quasi fosse sua nonna, gli da un bacio sulla guancia, come se fosse stato spinto da qualcosa a far così, e lei gli restituisce a lui, e gli fa una carezza. Adesso spiego la cosa con le parole di mia mamma che poi mi ha spiegato esattamente tutto quello che era successo.
Una cosa molto commovente tanto che alcune persone in chiesa si sono commosse, come pure io.
Il bambino gli da la manina e mia mamma gli dice:, "che manine fredde che hai dammi, da qua che le scaldo io", lei ha le mani estremamente calde, il bambino era tutto contento, tanto che io guardando da dietro, vedevo il comportamento che aveva, che manifestava una contentezza veramente strana, sapete quando i bambini piccoli sono contenti solitamente battono i piedi e saltano questo faceva più o meno così. Mia mamma lo tiene vicino a se, come se fosse un figlio, e lui tranquillo come una pasqua stava li vicino buono, e i suoi genitori si guardavano sbigottiti, evidentemente il bambino era vivace e un comportamento del genere era anomalo per lui. Poi mia mamma, gli ha chiesto come si chiamava e lui dice “Riccardo” allora mia mamma gli dice, “Riccardo cuore di leone era un Re inglese” e lui dice “mi piace, sai io a settembre vado a scuola” e mia mamma: “ bene vedrai sarai un bravo bambino, e sarai il più bravo di tutti perché sei intelligente” e lui tutto contento, e dagli bacini, tutto così, intanto la messa va avanti. Mia mamma insegna come dire bene il Padre Nostro senza l'errore, gli fa vedere come fare bene il segno della croce, glielo fa vedere, il bambino è molto interessato, arriva il momento di andare a far comunione, e mia mamma gli dice:” adesso io vado a prendere Gesù”, e lui gli dice :” No, vengo anch'io”, si alza suo papà, gli dice:” lascia la Signora andare”, e lui con tono sicuro e perentorio a suo papà gli dice: “ Sono d'accordo con la signora, che io la porto all'altare a prendere l'eucarestia, tu stai li buono che io sono al sicuro” , suo papà lo guarda attonito, il piccolo con tono sicuro, prende mia mamma per la mano e via, vanno a prendere l'eucarestia, io li seguo a distanza e li tengo d'occhio, era da ridere e al tempo stesso, molto commovente, ad un certo punto, arriva il turno di mia mamma, e il bambino rimane un po stupito, e vede che mia mamma s'inchina innanzi all'eucarestia cosa che fa sempre da quando era giovane, e il bambino sembra gradire, non dice nulla, tornano al banco, termina la messa, con i canti e come al solito mia mamma canta con la sua voce da soprano, anche se a 85 anni, ma è sempre un piace ascoltarla, e il bambino tutto estasiato ad ascoltare, lui dice: “senti, adesso andiamo a mangiare dai nonni” e mia mamma” perché vai dai nonni?” e lui: “ perché oggi non abbiamo fatto da mangiare e allora andiamo dai nonni,” mia mamma:” è purtroppo io devo andare a casa a far da mangiare a mio figlio, vorrei venire con te ma non posso” e lui era scontento, questa non è gli piaciuta.
 Mi avvicino e gli dico ai genitori :"guardate che questo ascendente mia mamma lo ha su tutti i bambini da sempre, gli vanno in contro, ne sono attratti come se la conoscessero da sempre". Allora i suoi genitori mi hanno detto: ”abbiamo trovano la nonna baby-sitter.”

Poi in macchina mi ha detto, sai ho avuto la netta sensazione, che ci fosse lo Spirito Santo in quel bambino, fin da subito, e la conferma l'ho avuta quando ha detto a suo padre, quella frase in modo perentorio:“ la porto io all'altare, a prendere l'eucarestia” E io ho pensato tra di me, “vedi il Signore mi ha esaudito, ha dato a mia mamma un dolce ricordo!” Era molto commossa.

Da questo si può capire che il Signore è sempre lì che ci ascolta, che ci guarda che vede se noi siamo sinceri e ci esaudisce. I bambini sono candidi finché l'uomo non li smalizia, e non toglie violentemente il loro candore, come è con il discorso della scuola gender, che il Signore non ama proprio per nulla e sono sicuro che in qualche mo contrasterà. E' inaudito che l'uomo voglia violentare l'innocenza dei più piccoli, inducendoli a divenire soddisfazione per degli adulti perversi e demoniaci. Mi mamma ha detto ai genitori, “io amo tantissimo i bambini, ricordate che loro per noi sono il nostro futuro” quindi come si può insegnare cose che impareranno man mano che crescono, perché uccidere in loro il loro candore? Il motivo è molto semplice, vogliono distruggere nel bambino la scintilla di Dio, per poi privare l'umanità del credo in Cristo!

Il Signore Yeshua S.S.mo Nostro Dio ci esaudirà sempre nelle cose buone, mai nelle cose cattive! 
Sempre in difesa del prossimo, mai contro il prossimo!
Sempre a protezione della terra, natura , mai contro la terra.
Sempre per amore di Sua Madre, sempre per amore di Suo Padre Elohà.
Non esaudirà mai nessuno che in cuore atti malvagi. 
Non pregate mai il Signore chiedendo a lui vendette o atti contro il prossimo, perchè potresti voi ricevere una punizione!
Se l'uomo uccide l'uomo, se l'uomo uccide natura che Dio ci ha dato per noi, Dio punirà l'uomo per quello che va facendo contro il prossimo che sia uomo o animale o la natura stessa.
Ma fate attenzione a non voler far sparire il Signore dal cuore dei più piccoli perchè quando dovesse accadere Dio metterà fine al nostro Mondo!
Così è il Signore! 



sabato 28 gennaio 2017

LA MIA PREGHIERA PER OTTENERE LA SALVEZZA ETERNA. Il SIGILLO DI DIO L'ETERNO.

Ho voluto cimentarmi a scrivere una preghiera come variante ad quella proposta da Mdm, 
la mia è totalmente diversa, ha solo il titolo che assomiglia, 
ma il resto è completamente differente. 




Provo a scrivere una preghiera per chiedere e ottenere il Sigillo di Dio.



Titolo :

La Preghiera per ottenere il Sigillo del Dio Vivente: 

(quello che si chiede è ottenere , ed è il titolo giusto!, anche in riferimento al testo apocalittico)

Premessa, dato che chiedere il Sigillo del Dio vivente è una cosa di grandissima importanza e ha un grande peso, bisogna arrivarci con i giusti modi, se no non si ottiene nulla. Nelle preghiere è meglio porle in senso multiplo (nostro),che personale(mio) perché includiamo anche altri che non pregano, o non possono pregare, al Signore questo fa piace. Se la volete mette in mio, potete farlo, non ci sono problemi. Attenzione a Dio non si deve mai imporre nulla, se concede bene, se non concede va bene lo stesso, ha le sue ragioni per decidere una cosa.


Vediamo, se mi arriva l'ispirazione giusta:


Consiglio di recitare questa preghiera sempre in ginocchio.


La Preghiera per ottenere il Sigillo del Dio Vivente.  ( titolo leggermente modificato da MdM)


O potenze dei cieli, Spiriti nobilissimi ed eterni, volgete a noi il vostro sguardo, vi invochiamo angeli ed arcangeli, creature purissime, servitori del Re della Gloria, Signore dei Signori, portate alla presenza della Maestà del Nostro Dio, la nostro richiesta, il nostro desiderio di ottenere il Sigillo del Dio vivente, Re dei re.

O Gloriosissima Madre del Verbo incarnato, Tu che sei l'Immacolata Concezione gradisci questa nostra preghiera, affinché, noi siamo pronti per ricevere degnamente il Sigillo del Dio vivente ed eterno sulla nostra fronte, come segno in noi della presenza santificante di Dio.

O Madre Dolcissima, noi ci sottomettiamo alla tua volontà e desideriamo con tutto il nostro cuore, con tutta la volontà, di ottenere il Sigillo del Dio vivente se ciò è gradito a Dio.

O Santissimo Figlio del Padre Onnipotente, il Santo di Dio, Tu Yeshua nostro Signore, sacrificio perpetuo e perfetto, Agnello Immolato sulla Croce, nostro dolcissimo e ardente amore, ti chiediamo per il Padre Tuo l'Eterno, di volerci concedere, la grazia che ardentemente desideriamo con ogni respiro, donaci o Figlio del Padre Celeste e della Madre tua Maria S.Sma, la grazia di ottenere il Sigillo del Dio vivente.

O Tu dolcissimo Spirito del Mio Signore l'Eterno Padre e Figlio, che sei amore perfetto, immacolato Spirito, che amasti la nostra dolcissima Madre e tua Sposa Maria, Tu che sei la delizia del Padre Celeste, tu che rifulgi di luce immensa, Tu che partecipi alla potenza e gloria, dell'Eterno Dio, O Spirito Santo, rendici degni, di ricevere santamente in umiltà il Sigillo del Dio vivente.

O Tu Gloria sempiterna, Santo tra i Santi, Dio Padre Celeste, d'infinità bontà, guarda con i tuoi occhi misericordiosi, noi tuoi piccoli figli, che qui prostrati innanzi alla Tua Maestà, con tutto il nostro amore, con tutto il nostro cuore, supplichevoli ci rivolgiamo a Te, Nostro tenerissimo Padre, Ti invochiamo,Ti preghiamo di concederci, la grazia di ottenere durante questa nostra vita, il Tuo Sigillo che ci renda tuoi Figli in Eterno e ci salvi dalla dannazione. Ti supplichiamo O Padre Celeste, in Nome del Tuo dilettissimo Figlio Yeshua e nel Tuo Onnipotente e Santissimo Primo Nome, di concederci la grazia di ottenere un perfetto dominio di noi stessi, e la sublimazione della nostra anima, affinché il Tuo Sigillo O Re di Eterna Gloria , sia posto su di noi come segno della tua benevolenza. E noi canteremo in Eterno le Tue lodi, Onore, forza, potenza e Gloria all'eterno amore di Dio. Alleluia, Alleluia, Alleluia.

Amen.


mercoledì 25 gennaio 2017

FARSI COMPATIRE E SEGNO DI IPOCRISIA


NON FATEVI COMPATIRE MA SIATE COMPASSIONEVOLI

Ieri dopo ave posto alcune perplessità sul mio profilo Fb, ricevetti una risposta da un utente, che mi comunicò una certa cosa, mi ricordai che avevo ricevuto un messaggio che riguardava questo genere di discorso, quindi ve lo propongo.






Messaggio 7 agosto 1999

Il S.S.mo Nostro Signore Gesù il Cristo di Dio.

Non usate i vostri peccati per trovare compatimento e giustificazione delle vostre azioni innanzi agli uomini, perchè non siete diversi dagli ipocriti.

L'uomo che sa di aver peccato e cerca di essere compatito, non vuole correggere se stesso, sta cercando di trovare commiserazione, affinché nessuno lo giudichi, permettendo di continuare indisturbato nel suo peccato e promuovendolo verso gli altri, che si sentono giustificati nell'averlo, quest'uomo non è degno di essere mio figlio. Prima di portare la buona novella correggete voi stessi, e poi parlate agli uomini, ma non svelate a nessuno le vostre colpe, perché non siate condannati dall'uomo, ne da esso compatiti, molto più i miei consacrati, che devono operare saggiamente e non abbandonarsi al mondo. 


lunedì 23 gennaio 2017

Il Signore toccherà il cuore dell'uomo!





23 Gennaio 2017 ore 16.

La S.Sma Madre di Cristo l'Immacolata Concezione:

Cari figli,  durante il corso di quest'anno moltissimi figli, percepiranno la mia presenza in vari modi, ad alcuni mi mostrerò, ad altri mi sentiranno nei loro pensieri, altri avranno sogni e visioni, alcuni invierò lo Spirito Santo, ma tutti in un modo o nell'altro Io mi mostrerò e a tutti chiederò qualcosa. Siate pronti ad accettare questa grazia che mio Figlio e Signore Gesù vi concede. Tutti sarete toccati, vicini e lontani da Dio, sta solo a voi accettare. Preparatevi il tempo si avvicina, ma nessun saprà quando. Abbiate fede, nel Signore Dio Nostro e date a Lui Gloria in Eterno. 





La santità.


Il Signore dei signori, mi manda un angelo a raccontarmi un aneddoto che ogni tanto avviene in paradiso.



22 gen. 2017 ore 21. 


La santità.

L'angelo racconta:

Siamo in paradiso. 
Il Signore dice ad un angelo: 
”Hai preparato il posto per il nuovo arrivato? 

E l'angelo “Si Mio Signore e Sovrano” 

E il Signore ancora dice: ”Bene domani arriva un pontefice, hai preparato un posto anche per lui? “ 

E l'angelo “Certo Mio Signore e Sovrano”.

Il giorno dopo arriva in paradiso l'anima del pontefice e viene messo nel posto preparato.

Questo, tutto contento si guarda attorno, glorifica il Signore, ma poi guarda bene innanzi a lui e vede un anima che mai aveva visto prima e dice perplesso: “Mio Signore, chi è costui che non ricordo di averlo mai visto tra i santi della chiesa? “

Il Signore risponde:” Un uomo che nella sua semplicità, fu santo tra gli uomini, senza mai esternare la sua santità”

E il pontefice: “ Ha meritato un posto al mio stesso livello?”

E il Signore:” Certo! Perché tu venivi chiamato santo e sei stato un ligio pontefice, mentre lui santo lo era realmente, pur non essendo un consacrato!



domenica 22 gennaio 2017

La mia visione di oggi 22 gen. 2017







Oggi 22 gennaio 2017 , ore 9 Boanerges Yhwhnn(Jonn)

Premessa:
Appena alzato dal letto immediatamente ho avuto una visione, non vi era alcuna ragione per una cosa del genere. Più o meno penso che sia durata un 20-30 minuti

Inizia così:
Mi trovo a casa, (non sono certo che fosse dove ora abito), eravamo tutti riuniti, mia mamma, mia sorella ed io, ho visto che avevo in una stanza una statua della Vergine di color bianco-grigio, mi pareva che fosse grezza, forse di ceramica, forse dovevo dipingerla, come alcune volte faccio per chi me lo chiede, era una statua a grandezza naturale bella alta, teneva le mani in preghiera e con il volto leggermente girato e reclinato guardava verso il basso. l'abito scendeva morbidamente, non rigido come un fluttuante; mi vidi in ginocchio innanzi a lei, che pregavo il rosario, ad un certo punto, il volto della Vergine prende colore e dal capo sempre più verso il basso l'abito si tinge, il grande manto prende un chiarissimo color  un bianco-celestino appena accennato, e la veste bianchissima, come se fossero due tipi di bianco, aveva una fascia d'oro abbastanza alta sotto il seno, almeno 10 cm, era senza calzari. Il volto era identico a questo della foto che qui a fianco:

Poi scese dal piedistallo prendendo sempre più carnalità, tanto che inizio subito a salutarci con estrema naturalezza, come anch'essa faceva ai suoi tempi nei confronti dei suoi familiari e si complimentava con mia mamma, perché riconosceva che la nostra famiglia era simile alla sua ai tempi di Gesù

Le chiesi come volesse essere chiamata, perché non sapevamo come rapportarci con lei, visto il modo molto affettuoso che Lei si rapporto con noi, ma non rispose subito, allora mia mamma, le disse, Madre e Lei annui, mia sorella disse Madonna, questa parola lei pareva non gli piacesse, anche se non disse nulla di particolare, ma dall'atteggiamento si capiva che non gradiva.

Poi vidi che parlavamo di tante cose, e ricordo bene alcune espressioni, 

dice: “se l'uomo indaga sugli altri usando il cuore maligno, esso vedrà negli altri il maligno di sé; se un uomo indaga sugli altri, vedendo il meglio e non ascoltando il sé maligno, farà una cosa buona” 

e poi ancora,il consacrato deve essere meglio del popolo altrimenti che luce è, esso deve dare prova di sé al Signore, e non essere del popolo”; 

un altra frase: “il consacrato non può ignorare nessun figlio del Signore, perché se lo ignora, l'Onnipotente ignorerà lui, date ai figli che Io e il Mio Signore vi mandiamo ascolto, a nessuno che sia vero o falso, toglietegli la parola, perché voi non sapete di chi si serve il Signore” 

e ancora: “non sostituitevi al Signore, perché credete di essere meglio di altri, siete solo servi e pastori, se pensate di essere buoni servi, siete pessimi, il buon pastore sa condurre le sue greggi e le ammaestra con pazienza, con rigore e con amore, non caccia nessuno se non prima di aver provato, non una ma settanta volte sette, come il Signore Nostro Dio ha pazienza e pietà di voi, voi chi siete per non aver pietà del vostro prossimo?”

I consacrati che fanno resistenza verso di me e di chi mi manda o dei figli che Io mando nel mondo, li chiamo preti” 


Dopo aver parlato molto, era stanca gli offrimmo di riposarsi in una stanza, così fu, temevamo che scomparisse, per cui ogni tanto mia sorella andava sbirciare, eravamo veramente felici che la Madre di Nostro Signore ci aveva fatto una così grande grazia di essere presso la nostra famiglia, poi si alzò era quasi mezzogiorno e mia mamma mi disse “è pronto” e io dissi ma la torta non l'abbia fatta in questo giorno di festa e l'Immacolata disse” la faccio Io”, e così fu. Nel pomeriggio, ci recammo, Io e La Madre S.S.ma in un altro luogo,  entrammo in un immenso salone, dove la gente si recava come se fosse stato un ballo in maschera, sembrava carnevale e L'Immacolata inizia a muoversi tranquillamente tra la folla, io invece rimasi in disparte, all'inizio della grande sala, circondata da un divano bianco che percorreva il suo perimetro, all'inizio di questa, vicino all'ingresso dove ero fermo, vi era un grande specchio alla mia destra. L'immacolata cammina tra la gente a volto scoperto e nessuno la riconobbe, ad un certo punto, Lei, ferma le persone e parla con esse, ad ognuna consegna una serie di rosari, a chi ne da pochi e chi ne da molti, ma proprio il rosario fisico, ad ogni persona un quantitativo considerevole di rosari, a chi bianco, a chi azzurro, a chi verde, questi rosari sembravano perlacei ma non di perle sferiche ma di forma ovoidale, non perfette, (come le perle di fiume), vedevo le donne tenere sul braccio quantitativi enormi di rosari che parevano pesare assai, si dirige verso di me una donna che si pone innanzi ad allo specchio questa aveva un bellissimo abito tipo 1700 in pizzo dorato, e si guardava allo specchio e poi va via, arriva subito dopo un altra donna vecchia abbastanza brutta, con abito verde grigio dorato, e si guarda allo specchio e con l'indice della mano sinistra fa dei segni strani verso lo specchio e subito il suo viso cambia, diventa giovane.
L'Immacolata percepisce questo e con la mano cancella quanto codesta fece.

La Vergine S.S.ma si allontanò da quel luogo, dicendo a tutti i presenti, preghiera, preghiera, preghiera, e ancora ripeté, preghiera al Padre Celeste, preghiera al Figlio redentore, preghiera allo Spirito del Signore
E così è terminato.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Non farò interpretazione perché mi pare molto chiaro.
Anche se qualcosa devo capirlo meglio, ma preferisco non dir nulla a nessuno.  


L'unica cosa che voglio dire è il senso delle due parole prete e sacerdote, sono due parole che apparentemente hanno lo stesso senso, ma nella realtà secondo l'intendimento di Dio, esse pur avendo un senso simile ,ma prendono connotazioni opposte, una in antitesi all'altra. In pratica il prete sarebbe la versione del sacerdote che poco crede o che si ribella all'autorità di Dio. 


venerdì 20 gennaio 2017

LE ERESIE DI BERGOGLIO SCATENANO EVENTI DRAMMATICI




Do una comunicazione che mi stata chiesta di trasmettere ...


Come apostolo di Cristo.
In Nome e per conto del Signore dei Signori e Re dei re.


Ogni volta che Francesco-Bergoglio dirà un eresia o una qualsiasi cosa che sia fuori dalla dottrina della fede dei Santi e del Signore Nostro Yeshua il Cristo di Dio, e contro l'Onnipotente Elohà o contro lo Spirito Santo e l'Immacolata qualsiasi cosa che non rientri nella parola dei testi sacri in verità e giustizia, avvera un evento drammatico, che colpirà in modo drammatico il mondo, ciò sarà una risposta al suo affermare offese a Dio e portare confusione nel mondo al fine di dannare anime, in qualsiasi posto si trovi o nella nazione che lo ospita. Più protrarrà questo atteggiamento, più gli eventi diventeranno man mano più drammatici e drastici e tutto prenderà un velocità che sfuggirà all'uomo in ogni cosa. 
Se invece tornerà sinceramente nel cuore di Dio e della Madre Chiesa, tutto ciò si fermerà. 

Ma certamente a Dio non nessuno lo inganna ! 

Quando l'anticristo si insedierà gli eventi che ora assistiamo saranno potenziati o elevati per 7 volte, quindi vere e proprie catastrofi. 


Preghiamo che Adonay Yeshua riconduca le pecorelle smarrite all'ovile di Cristo, prima che la catastrofe diventi più grande, chiediamo perdono noi per bergoglio al Signore per le offese che va dicendo alla Maestà di Dio.


°°°°°°°°°°°°°°

sabato 14 gennaio 2017

MESSAGGI SU BERGOGLIO!?


MESSAGGI SU BERGOGLIO!!!




Quasi nessun veggente, profeta o apostolo, riceve forse messaggi su Bergoglio perchè?

Ci sono persone che si chiedono come mai i veggenti, non ricevano mai messaggi su alcuni pontefici, specialmente su Bergoglio, per quello che mi riguarda, non ho ricevuto messaggi che parlano di Bergoglio per una ragione ben precisa, già io faccio un attività di difesa di Dio contro le sue eresie e quelle di molti altri soggetti, per cui non c'è bisogno che il Signore mi dica questo quello o quell'altro, per altro interpreto le profezie, per cui molto già vi è scritto in queste, e non c'è bisogno di aggiungere nulla di più, sarebbe un ripetere cose che sono state già dette da altri, per cui il Signore si risparmia nel dire il Suo pensiero, perchè in un modo o nell'altro Egli lo fa esprime a me, mediante il mio parlare, anche questo è un modo di usare il profeta, apostolo o quello che siamo. 

C'è anche da dire una cosa, alle volte i messaggi si ricevono, solo che spesso il sacerdote o vescovo li cestina, perchè ovviamente si cerca sempre di tutelare l'immagine del pontefice anche contro la volontà di Dio, molto spesso, il prete si pone sopra Dio anche in queste cose, anzi in queste cose prima ancora che altre, oltretutto la chiesa ha sempre mal accetto le parole di rimprovero del Signore Nostro Dio, per cui sempre hanno fatto di tutto per far cambiare idea anche ai santi, così come hanno cancellato, modificato e creato messaggi ex-novo come gli è più piaciuto. per cui se qualcuno ha ricevuto messaggi anche contro l'operato di un pontefice, essi non sono mai stati rivelati, per esempio, so per certo che S.Pio da Pietrelcina, egli stesso temeva di comunicare parole aspre alla S.Sede quando Yeshua(gesù) gliele chiedeva anzi comandava, poi però il poveretto riceveva qualche cosa che non gli piaceva molto. Questa azione avvenne anche ad altri santi, del passato, come S.Agostino che da millenarista ha dovuto rinnegare sotto tortura e costrizione, il suo vero credo, per altro bisogna dire la verità che tutti gli apostoli, erano millenaristi per cui, anche loro se fossero vissuti al tempo della chiesa nella forma di quella attuale, sarebbero stati perseguitati per questa cosa, ed indotti a cambiare il loro pensiero. Per cui è ovvio che se qualche profeta del tempo odierno avesse ricevuto messaggi contro Bergoglio, o qualsiasi altro vescovo, senza ombra di dubbio sono stati cestinati, di questo ne sono non sicuro, ma sicurissimo. Se vi dico, che spessissimo i preti che seguono i veggenti, cambiano e modificano i contenuti degli stessi messaggi, da ciò capite quando ci sia di vero, capisco una correzione a livello ortografico, ci sta bene, ma non una modifica del contenuto perchè a costoro non piace che la Madre di Dio o Yeshua Gesù, bacchetti la chiesa, questo è il problema. 

Poi ci sono anche falsi veggenti o veri profeti che mancando loro materiale su cosa scrivere e volendo scrivere in continuazione, perchè la Madre di Dio non parola continuamente, in ciò abbiamo alcuni casi famosi che ci fanno capire la logica, della periodicità delle apparizioni, La Salette, Lourdes, Fatima, ed altri, questi sono i più famosi, le apparizioni sono sempre molto ben scandite da date precise e puntuali, non come molti falsi veggenti, a ruota libera quando gli gira a al veggente. Questo è assolutamente fasullo; questi veggenti spesso fanno creare di ricevere in continuazione quasi non avessero respiro, per cui questi devono trovano ispirazioni da altri, per rimanere sempre sull'onda altrimenti se la gente poverina, non ha il suo messaggio quotidiano e  crepa, purtroppo la rete è piena di ispiratori che possono fornire materiale utile su cui ricavare dei buoni testi per messaggi, alle volte si trovano anche i messaggi di profeti o veggenti, non conosciuti, lì si fa molto presto si frega il testo, tanto costoro dicono in cuor loro, quelli nessuno li conosce, per cui, nessuno mai saprà, il messaggio me lo prendo io che mi fa comodo a me, accreditandosi meriti che non hanno, oltretutto costoro hanno anche compiacenti sacerdoti che li sostengono in questa operazione, e per altro spesso sono proprio costoro a trovare il materiale utile allo scopo; visto che sanno certamente costruire un discorso meglio del veggente stesso. Poi è ovvio che una mano lava l'altra come si dice. Come accade con i miei messaggi, che sono stati usati da tutti, compresi i veggenti oltre adriatico oltre che quelli oltre atlantico, Oggi giorno lo sport più bello è quello del furto, alla faccia della verità che tanto non esiste più, l'importante è la truffa e l'imbroglio questo conta, il danaro la fa da padrone in ogni dove in questa società che sta finendo il suo percorso di vita nella fossa. Ci penserà Dio a dare la sua condanna a chiunque.



YESHUA DICE CHE NON ESISTE ALCUNA ELEVAZIONE DEI CORPI.


NON ESISTE NESSUNA ELEVAZIONE DEI CORPI AL CIELO!




Il Signore Nostro Dio, Figlio dell'Uomo Yeshua Signore dei Signori.


“L'uomo, specialmente la mia chiesa, ha rinnegato per secoli, che Io Figlio di Dio possa far risorgere i morti, questa fu l'azione del nemico infernale su di essa, che inizio ad operare da molto lontano in essa, ha indotto alcuni consacrati-apostoli della chiesa a cambiare la loro convinzione, sotto la minaccia di scomuniche e torture, quindi oggi è arrivata fino a voi una menzogna e continua a perpetrarsi perniciosa, è ora di proclamare la verità. Se Io vi parlo in maniera gentile siete subito disposti a credermi, ma se vi parlo in modo forte ed autoritario non vi piace più e siete subito pronti ad accusare colui che riceve la Mia parola, dandogli del bugiardo, questi siete voi uomini di chiesa, che agite in questo modo, prima ancora del popolo; fate molta attenzione a quanto affermate, perchè voi non sapete. Pensate invece a rimanere a me fedeli, perchè se or ora io dovessi togliere in questo momento tutti voi dal vivere su questo mondo, pochi arriverebbero a Me.

Cari figli quanto è scritto nel libro della Rivelazione che Io e il Padre Mio Celeste diedi al mio amatissimo apostolo Giovanni, è Verità; il tempo e coloro che ricopiavano i testi non hanno fatto sempre un egregio lavoro di chiarificazione del testo antico, però quella è la parola che Io dissi, che è in Me, e quel che è scritto. Non giudicate la Parola del Verbo di Dio, altrimenti non riceverete la salvezza ma una condanna, potete solo spiegare, non giudicare. Tutto si compirà, anche quello che voi non volete accettare o rinnegate. Quanto ho affermato al mio apostolo Giovanni nel libro della rivelazione, in relazione al tempo dei mille anni, essi si compiranno come scritto, così come vi saranno i risorti per causa mia; chi non morirà per causa mia non prenderà parte alla prima resurrezione, che Io farò, riportandoli in vita e vivranno con Me per 1000 anni. 

Quando dissi, uno verrà preso e l'altro  lasciato, non s'intende che verrà elevato in corpo, no avete inteso male. Dissi ai miei apostoli, chi cercherà di salvare la propria vita la perderà, ma chi cercherà di perderla la salverà, ma voi non avete inteso. Siate pronti, perchè nessuno conoscete quando il Figlio dell'Uomo deve tornare.

E' molto tempo che sento parole bugiarde, sul fatto che qualcuno verrà a prendere i miei figli elevandoli nel cielo per raggiungere un luogo beato, queste sono menzogne, per allontanare la verità dai vostri cuori e per non prepararvi, spiritualmente, tentando di far perdere molte anime a Me, questo non lo voglio per quello che vi dico; queste cose sono pensieri di cuori bugiardi.

Per tanto vi ripeto, chi non muore in Me, non prenderà parte di Me, e non avrà la vita eterna e non sarà da Me risorto, per vivere con Me 1000 anni, su questa terra, solo chi ha fede, in Me e sopporterà tutto quello che deve venire e verrà, pregando, amando e dando Gloria al Padre Mio Celeste, sarà martire in mio Nome, ma Io lo risorgerò, è la Promessa del Vostro Salvatore e Dio con Dio, chi non crede, non prenderà parte alla prima resurrezione.

Molti di voi figli cari, saranno scossi, al sentire questa notizia, perchè molti speravano in una elevazione soprannaturale, ma ciò non verrà, per ottenere la vita eterna e la resurrezione della carne, voi dovete dimostrare a me e a Chi mi ha inviato a voi, il Padre Celeste, fedeltà.

Se mi credete fate quanto vi chiedo, Io e il Padre Mio Celeste vi amiamo se potessimo evitarvi tanta agonia lo avremo già fatto, ma il mondo è ribelle, non ascolta nemmeno la mia Santa Madre, ne lo Spirito del Padre Mio Celeste. Voi ascoltate sempre il maligno, perchè grida più forte in voi e voi siete sordi a Me; come posso Io intervenire in questo mondo se voi non mi chiamate, se non mi pregate, se non mi amate, se non volete essere miei Figli, ma soprattutto, se non credete in Me, nel profondo dei vostri cuori? Come posso io, andare contro la mia stessa legge, se non siete voi a forzare, il mio intervento? Più figli mi chiameranno, con forza e più io interverrò. Non lasciate figli che il maligno, vi prenda, non lasciate fare al maligno, perchè egli vuole solo oscurare le vostre menti, con cose inutili per voi, sa che siete pericolosi, ma sa anche come prendervi, per cui lasciate perdere tante cose inutili, e dedicatevi a Me, che io mi dedico a Voi. 

Hai miei sacerdoti che mi amano veramente, siate fermi, rigorosi, generosi, non siate voi cattivi, perdonate ma con giustizia, assolvete, nella mia Parola, solo nella mia Parola, benedite solo nel Mio Nome e in quello del Padre Mio Celeste, della mia santa Madre e dello Spirito, non mettete nome d'uomo, nel consacrare o benedire, se voi siete miei veri e santi apostoli, in questo tempo di tenebre vi darò molte grazie"


lunedì 9 gennaio 2017

2 FEBBRAIO LA MADONNA CHIEDE CONSACRAZIONE!


L'IMMACOLATA PRECISA!



9 gennaio 2017.

Urgente messaggio dell'Immacolata per tutto i credenti del mondo.


Figlio comunica al mondo. 
Le mille Ave da me chieste ad un altro figlio, vorrei che vengano ripetute ogni giorno per tutto l'anno, almeno coloro che sono dediti alla preghiera costante, possibilmente dette in latino; inoltre vorrei che ad ogni rosario si faccia una consacrazione alla S.S.Trinità e al Mio. Chiedo inoltre ai miei sacerdoti coloro che ancora resistono di far pregare 7 Ave alla fine della messa in mio onore. Inoltre chiedo a tutti i sacerdoti che il giorno 2 Febbraio (festa della Candelora) venga fatta la messa in mio onore come consacrazione al mio cuore immacolato. Le chiese che cosi faranno avranno diminuiti i disastri che sono in previsione, per quei luoghi. Se i credenti mi pregheranno come ho chiesto, la vittoria sarà più vicina, ma se quanto ho chiesto verrà disatteso il mondo cadrà in un oscurità così grande che non vi mai stata prima sulla terra, ogni evento predetto sarà rafforzato. Per cui figli, se amate sinceramente il nostro Signore e mio Figlio Yeshua, e amate il vostro prossimo come voi stessi, farete quanto vi ho chiesto per amore del Padre Celeste.

Benedico tutto il mondo e tutti i figli che amano sinceramente il Mio Signore e Figlio dell'Altissimo .

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Da quello che ho compreso le 1000 Ave non solo si devono dire in Latino, ma anche si può fare così, per ogni mistero invece di dire 10 Ave se ne dicono 50, in questo modo si dirà ogni rosario 250 Ave, e i quattro misteri(Gloriosi, Gaudiosi, Dolorosi, Della Luce) vengono giusti 1000 ave. in circa 4 ore si fanno tutte.   Volendo si potrebbero anche recitare tutte in un colpo solo, all'Immacolata non cambia nulla. L'importante è dirle.

Inoltre la S.S madre Immacolata non obbliga nessuno a recitare 1000 Ave, Lei ha proposto questo, chi se la sente le fa, ovviamente chi le fa ne avrà i benefici, gli altri no e visto il momento difficile e drammatico che ogni essere umano su questo pianeta sta vivendo questa richiesta è più che naturale. Quindi se avete amore per il vostro prossimo e non solo per voi, fatele che sono sicurissimo che ne avrete di grandissimo beneficio e anche il mondo ne beneficerà. 

Una cosa, chiedo ai sacerdoti che volessero assecondare questa volontà della Madre di Cristo Gesù di dedicare la messa del 2 Febbraio alla consacrazione delle vostre comunità questo è il senso della questione. Chiedo a tutti i credenti di comunicare questo messaggio ai loro sacerdoti, ovviamente vi dico in anticipo alla chiesa che sarebbe meglio se essa aderisse tutta, non dico altro.
Quindi c'è tempo fino al 2 Febbraio, per prepararsi.

Vi chiedo gentilmente di condividere.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Attenzione  non ho scritto lo stato di angoscia della Vergine Immacolata, per non spaventare la gente, per cui non ho trasmesso la sensazione che mi ha trasmesso, quando ha detto delle 1000 Ave era profondamente angosciata, e ho capito che voleva farmi capire, il perchè di tante preghiere perché molti nel mondo potrebbero non arrivare a fine dell'anno.


Scrivo qui sotto alcune riflessioni dopo che gli amici su facebook mi fanno risposto in base a queste richieste che la Madre di Cristo ha fatto.


Alfonso Pizzano Il problema serio è proprio convincere i sacerdoti.... Questi non credono manco ai vangeli, figuriamoci alla rivelazioni private

Jonn Boanerges non ha importanza noi dobbiamo dirlo lo stesso, che poi non ci credono affari loro, si prenderanno la loro responsabilità, ma innanzi a Dio noi abbiamo fatto la nostra parte e nessuno può recriminare a noi nulla, è così che funziona lassù.

...............



Il Signore ha detto una cosa importante, noi saremo giudicati in base al nostro metro, cioè se noi diciamo speriamo che il Signore ci salvi con tutte le preghiere che andiamo facendo, abbiamo già spagliato il passo, personalmente non chiedo mai nulla al Signore, perché mi affido totalmente a Lui e so già che mi darà, e non guardo nemmeno quanto vado facendo, faccio giorno per giorno qualcosa, ciò che mi arriva sotto mano, non corro di qua e di la a cercare di fare come se dovessi fare perché poi riceverò il premio, sbagliato pure questo, si fa quello che arriva e quando non arriva si prega, fil Signore farà quello che ritiene giusto per me. Sul discorso del essere misericordioso, Egli lo sarà verso di noi, in modo proporzionale a quanto noi lo saremo verso il nostro prossimo, sta qui il discorso, il suo metro di valutazione per noi è questo, più noi siamo misericordiosi verso i nostri simili, e più lui darà a noi, ma non dobbiamo attenderci qualcosa, perché potrebbe per qualche motivo decidere di non darci proprio nulla, e noi potremo esserne risentiti, attenti che questo fatto manda più preti e credenti all'inferno di tutte le bestemmie del mondo. Quindi Lui lo deciderà al momento giusto, e non pretendente mai nulla, lasciatevi guidare perché chi pretende non avrà anche se avrà fatto molto.


.....................

Il problema non sta tanto quante preghiere si fanno, più che altro sta nel fatto che molti credenti si stancano a pregare anche con poche perché dicono che non c'è tempo per farlo, e trovano mille scuse per far tutt'altro, dovete anche pensare che queste richieste, queste marce di preghiera sono in realtà delle prove, il Signore vuole vedere chi di noi, veramente ha vera fede e merita, e chi veramente è degno di essere salvato, non crediate che perché siamo credenti siamo già a posto così, tutto sbagliato proprio perché lo siamo, siamo chiamati ad far di più, altrimenti non serve a nulla esserlo. Come Gesù disse bene "non tutti coloro che mi diranno Signore Signore, io li salverò" attenzione, meglio sforzarci a far qualcosa di più che qualcosa di meno. Poi ovviamente accanto alle preghiere ci devono essere anche le opere, se una persona fa tante opere è come se facesse 1000 e più preghiere, ma comunque sia bisogna pregare almeno un po, almeno un po. Lo dico per voi, non per me.

......................

Sul discorso dei preti, che credano o no ai mistici, o ai profeti, non ha importanza, noi che siamo cristiani abbiamo alcuni obblighi dettati proprio da Cristo verso tutti, sia laici che chiesa, la correzione e il richiamo fraterno, se noi che siamo credenti almeno spero, che lo siamo, dobbiamo correggere chi sta nell'errore, nella correzione c'è anche il dovere di comunicare le richieste di una Madre che sta sopra a tutto le madri e figli del mondo. 
Se voi stessi non ci credete beh allora è un altro discorso, se voi stessi iniziate a dire che sarà vero, ma così e colà, ovvio che il paletti li ponete voi, per primi, ma se invece siete intelligenti e un po accorti, comunicate lo stesso al vostro parroco, egli se crede farà, ma se non crede si arrangerà lui con Dio, attenti che queste cose fungono da banco di prova pure per loro, che si credono sempre molto immuni, invece ahimè molto spesso ignorano che queste richieste sono una forma di test che loro devono superare. 

Dico sempre, meglio errare in buona fede, che non errare in mala fede, nel senso che se la questione non fosse frutto della Madonna nel caso ipotetico, ma della mente di chi l'ha detta, male non fa a nessuno, (tranne chi l'avrebbe inventata, ma è un male che rimane se stesso, non agli altri), perché comunque sia non sai se poi userà lo stesso quella cosa per provarti, perché il Signore molto spesso usa proprio questi sistemi, per provare tutti preti e credenti, ma se per caso io non ho creduto, perché ho già messo i paletti della mia perplessità, primo frenerò verso quel sacerdote che potrebbe anche prenderla in modo diverso da quello che io penso, non lo sappiamo, ma impediamo a molti di poter ricevere qualcosa che forse poteva salvarli, per cui  sinceramente parlando preferisco errare nel bene che errare nel male. 
Ma se per caso quella cosa fosse veramente opera della Madre di Dio, quando la persona sarà di al suo cospetto cosa gli dirà per non aver ottemperato a quella richiesta? 
Attenti che i credenti pagano anche questi scotti in modo duro, che appaiono a nostri occhi e della chiesa sempre molto clemente e morbida verso il popolo.

Non abbiate paura a esternare al vostro parroco, vescovo, cardinale o papa, le vostre perplessità o le portare a costoro i pensieri di una Madre sofferente perchè non conoscete le vie del Signore, non siate voi stessi l'ostacolo di Dio. 

domenica 8 gennaio 2017

NO ALLA CHIESA DEL PECCATO!

CRISTO VUOLE UNA CHIESA
DI SANTI NON DI PECCATORI






Il Signore un giorno mi disse, che non era per nulla d’accordo che la chiesa allontanasse per sempre i Figli dai propri genitori, perché soffrono per la mancanza loro, questo il Padre Celeste non lo vuole. Nel suo caso, sua Madre era sempre con lui, lo seguiva ovunque andasse salvo i ritiri nel deserto e alcune altre cose, ma Egli tornava spesso dalla Madre. Questo modo di staccare il Figlio dalla carne dei Genitori a Cristo non è mai piaciuto, tant'è vero che sotto la Croce per non lasciar sua Madre sola, Gesù affida ad Essa il suo miglior apostolo, il piccolo Giovanni, che aveva ancora bisogno di una Madre ed essa aveva bisogno di un Figlio (non che Giovanni non avesse i genitori); la chiesa però ha fatto orecchie da mercante e in molti casi ha fatto soffrire i genitori che erano soli, i genitori non dovrebbero essere separati dai figli se non alla giusta età; inoltre non si dovrebbe agir con violenza su di loro proibendo di sentirli o di vederli, perché poi mi spiegò che quei figli crescono male all'interno di una chiesa con una propensione verso il maschio (cioè maschilista), dove senza la famiglia essi si legano tra di loro in cose non belle e non buone e in taluni, troppi casi candendo in peccato di sodomia, questo è dovuto al fatto che se ad un giovane figlio gli togli la madre suo vero fulcro di vita e consigliera, spezzi un legame materno fondamentale per la crescita normale del figlio, esso si legherà affettivamente a qualche compagno di vita, all'interno della chiesa e questo produrrà nel tempo, mostri, come infatti la chiesa di ogni tempo ha prodotto, ecco perchè oggi la mia chiesa è ridotta così.

Poi disse:

” Sono entrato nella vita pubblica a 30anni, perché volevo dar un segnale di quando un figlio può divenir più indipendente e sano nel poter scegliere la strada da seguire, quindi i 30 anni dovevano essere l'età giusta, per iniziare il cammino nella chiesa, gli altri tre anni addestrai i miei discepoli, che io portavo con me, ma non impedii a nessuno di loro di vender le loro famiglie, nei loro genitori, finché non si sentissero in forza di farlo di loro volontà. Non costrinsi nessuno, ad abbandonare le loro madri, come io stesso non abbandonai la mia. Sotto il peso di quella croce intrisa dei peccati di tutto il mondo, io consegnai nelle mani di mia madre il mio più giovane discepolo Giovanni perché egli era realmente poco più che un bambino, egli aveva bisogno di una Madre maestra, perchè  continuasse la mia opera su di Lui, per prepararlo a cosa doveva essere, così mia Madre aveva bisogno di un figlio. Pietro non lo voleva, perché nella comunità degli apostoli erano tutti adulti, ed era un peso. Giovanni però era disposto a seguirmi anche se giovanissimo in qualsiasi parte del mondo, fossero andati gli altri apostoli”

"Ma ricordate, chi ama la propria madre e padre più di me, non è degno di me, con questo non voglio dire che dovete rompere i legami con i vostri genitori, ma semplicemente che dovete mettere me, prima di tutto nel vostro cuore, perché Io come il Padre mio Celeste sono un Dio geloso, chi mi ama sinceramente pone me, su tutto e mi segue". 


Compresi che la chiesa non deve imporre al giovane che desidera entrare in essa, di allontanarsi dal proprio nucleo familiare, ma che in sostanza Cristo voleva che fosse il giovane a farlo quando si sentiva pronto, non per un imposizione in modo coercitivo, questo capii che era anche una prova che Gesù voleva sottoporre i giovani e la chiesa stessa.

°°°°°°°°°°°°

“poco più di un bambino” ho capito che aveva qualcosa come sui 13-15anni, come noi diremo un ragazzino. Pietro aveva sicuramente 10 e forse anche di più anni rispetto a Gesù, perché l’atteggiamento che dimostra in diversi passi del vangelo nei confronti di Gesù, da come lo tratta, Pietro considera Gesù un uomo giovane quasi inesperto, che nei suoi confronti ha una notevole differenza di età. Qui si comprende che l’età degli apostoli è varia, e va da un minimo ad un massimo forse attorno ai 50anni.

E' interessante il discorso dei 30anni, se guardiamo bene un uomo a 30anni è formato, ha avuto le sue esperienze negative, positive etc, ma a 30anni un uomo sa prendere la sua decisione, inoltre è questa è l'età giusta per sposarsi, per cui facilmente a quell'età un giovane abbandona i propri genitori senza troppo soffrirne, così' anche loro reciprocamente recepiscono la cosa; invece se si fa prima di questa età il giovane ne soffrirà perché non ha passato su di se, un tratto della sua vita che lo formi completamente, nel mondo giusto e naturale. Questo fa capire che Cristo non vuole che nella chiesa entrino Giovani di età inferiore ai 30anni, perché è sbagliato proprio per impedire che essi degenerino in pensieri ed atti non in linea con i dettami della scrittura. Gesù non disdegna neppure coloro che hanno avuto moglie o figli, ma chiede a costoro di abbandonare la famiglia, come fece con Pietro. Quindi è giusto che dai 30anni in poi, il figlio entri nella chiesa se lo desidera, ma deve essere una sua decisione e non deve essere imposta da nessuno, l'abbandono dei genitori. Per quei ragazzi/ragazze di età inferiore ai 30 anni, da come si comprende dalla sacra parola di Gesù, devono essere affidati ancora alle loro famiglie o a surrogati genitoriali come potrebbe intendersi per la Madre di Cristo, in modo da prepararli verso la loro missione in Cristo, raggiunta l'età giusta. Inoltre seguendo le orme di Cristo, non tutti entreranno nella chiesa, ma solo coloro che veramente all'età di 30anni avranno in se lo Spirito che li porti ad amare Dio. Nel modo invece che la Chiesa ha sempre fatto, ha cercato giovani reclute, molto giovani, strappandole alle loro famiglie, per cui come dice Bene il Signore, creando anche mostri e pochi santi. 


La domanda giusta da porci è questa:
Quanti fino a 30anni manterranno saldo il loro desiderio di essere di Cristo?
Questo è il dunque reale, è giusto che sia così, perché in questo modo si fa selezione naturale, solo chi ha in cuore di amare il Signore sinceramente a 30anni entrerà nella casa del Signore e ciò significa che solo chi ha lo Spirito Santo in se mantiene saldo questo scopo, ecco allora che Cristo cercava una chiesa di Santi,  da poter esserne orgoglioso, non una chiesa di peccatori. 

La chiesa ha completamente disatteso questo presupposto. 

Giusta è la parabola del cieco che porta altri ciechi nella fossa!


 Tutti possono sbagliare ma continuare è satanico!


NON FATE SOFFRIRE I VOSTRI GENITORI





Ieri sera parlando con un amico, mi confida un fatto accadutogli con la madre, e mi dice:
" ti ricordi i martiri egiziani di due anni fa che sono stati imprigionati un mese e gli islamici dell'Isis volevano convincerli a diventare mussulmani, ma loro hanno resistito e sono stati tutti uccisi per Gesù? Ecco ne ho parlato a mia madre, dicendole che se fosse accaduto a me una cosa del genere, avrei pregato Gesù per darmi la forza di non tradirlo. Mia mamma 80enne, mi ha risposto, “fai finta di convertirti e ti salvi la vita”" . 

Allora io gli ho risposto poverina è comprensibile e lui si sarebbe anche offeso. 

Allora gli ho detto (secondo quanto il Signore in quel momento mi aveva ispirato,) che nessuna madre vorrebbe mai che i figli facessero questi discorsi, perché i figli per le madri sono il loro grande tesoro, se tu dici ad un madre così, è come se gli strappassi il cuore dal suo petto; pensa a Gesù che avesse fatto questi discorsi a Sua madre che l’amava d’immenso, gli avrebbe procurato un grandissimo dolore, perché non voleva farla soffrire prima del tempo, noi invece siamo stupidotti. Ascolta gli ho detto, capisco, ma tu cerca di essere un po’ intelligente e non far soffrire tua madre, con queste cose, forse tu non lo sai, ma agli occhi del Signore anche questi sono peccati che si pagano quando saremo di là. Dei nostri genitori bisogna avere grande rispetto, come Gesù ne aveva per sua Madre e per suo Padre Dio, cerchiamo di capire queste cose, invece di essere impulsivi. 

Oggi pomeriggio parlando con una signora, questa mi racconta di un fatto accaduto a suo padre che è anziano, il sacerdote mentre stava per dar a quest'uomo l’eucarestia fa cadere per tetta l’ostia, prontamente la raccoglie e gliela da, poi dice a questo che poteva anche prenderla in mano che non era importante, lei appena seppe che il padre aveva aderito all'idea del sacerdote, si è infuriata e fa aggredito in malo modo il genitore, dicendogli che non doveva farlo. Ho risposto, spinto dallo Spirito Santo, gli ho detto hai sbagliato tuo padre non è colpevole oltretutto è anziano, semmai il colpevole è il prete che lo ha indotto a prendere questa decisioni errata, ora va da tuo padre e gli chiedi scusa per questa aggressione che non ha senso, e gli raccomandi di prenderla in bocca, anche se cade a terra. Semmai va dal prete e gli dici che il Signore Nostro Dio non è per nulla contento che la sua chiesa insegni cose sbagliate ai cristiani, è a lui che devi rimproverare non a tuo padre che è anziano. 

Poi ho staccato perché mi era venuto mal di testa, sapendo che il Signore voleva che su questi fatti scrivessi qualcosa, vado a dormire dopo un pò, sento che il Signore mi dice, alzati a vai scrivere quello che è giusto perché costoro non hanno capito cosa io voglio! 

Così eccomi qui.

Allora i due fatti sono sostanzialmente simili, il primo sgrida la madre perché lei non vuole perdere il figlio, è comprensibile anche se il pensiero del figlio è giusto ed elevato verso il Signore, però egli ha un moto errato verso la madre e invece di tacere l’angustia, provocando a lei pensieri e dolore, visto soprattutto che è in tarda età, idem per la donna che aggredisce il padre su una cosa giusta ma sbaglia obbiettivo, perché chi ha indotto il padre a commettere l’errore fu il prete. Questi due soggetti sono identici nel loro modo di vedere le cose, pur nei loro pensieri giusti, e nei loro giusti propositi, essi sbagliano nel rapportarsi con i genitori, soprattutto perché anziani, e ad una certa età non si può più pensare che capiscano tutto il nostro desiderio, per cui essi si accontentano anche della parole errate di un sacerdote che sbagliando gli fa commettere un errore, ma il Signore sa e conosce la verità. Nel primo caso invece la madre pensa solo al bene del figlio e non vuole perdere quel figlio che è il suo unico sostentamento, il suo unico bene, magari non ha più il marito, per cui il figlio diventa più che un figlio il suo unico amore, il suo unico interesse la sua unica causa di vita, come fu per la madre di Gesù, che allevò suo figlio da sola da quando Giuseppe se ne andò, per cui Gesù diventò la causa principale della sua vita. 

Per la Vergine Maria, Gesù era tutto il suo mondo, tutto il suo amore, tutto il suo respiro, ogni battito del suo cuore era per il figlio Suo, per cui Gesù non confidò mai a sua Madre quale era la sua sorte, anche se lei meditava nel suo cuore tante cose e forse lo sospettava, ma non volle mai chiedere al Figlio nulla e lui nulla le disse, per non turbarla, anche perché una madre che conosce l’idea del Figlio farà di tutto per frenarlo, per cui diventa lei stessa un ostacolo, quindi Gesù che sapeva queste cose, ha avuto pietà di sua Madre, e non rivelò a Lei nulla del suo destino, specie del fatto che sarebbe morto in croce, e avrebbe in quel modo terribile sofferto. Questo dovrebbe a tutti far riflettere che siamo degli esseri impulsivi, poco riflessivi, invece Gesù prima di parlare, prima di dar qualsiasi risposta rifletteva il da farsi, capiva se e cosa era  giusto o non giusto dire, anche se taluni episodi ci mostrano un Gesù aggressivo che con forza e asprezza rimarca con decisione certe cose, giudica, rimprovera, ammonisce, corregge quanti sono nelle tenebre del peccato, e condanna coloro che perpetrano il peccato, come fu il caso dei sacerdoti del tempio e non si risparmia neppure con i suoi discepoli, non sempre li tratta bene, alcune volte li richiama e li sgrida, altre li allontana come se fossero il demonio in persona, altre è con loro amorevole. 

Per cui non turbate i vostri genitori, con cose che potrebbero arrecare loro dolore e afflizione, risparmiategliele, prima di agire violentemente verso di loro pensate bene a cosa fate, perché poi quando vi troverete innanzi a Dio dovrete pagare anche queste cose, che appaiono cose da poco, mentre sono peccati molto gravi, che potrebbero farvi perdere anche il paradiso. Quindi si confessano anche questi.

Per cui siate riflessivi, non fatevi prendere dallo spirito ribelle, perché il Signore nostro Dio vuole persone caute, attente, prudenti, che sanno cosa devono dire e quando, soprattutto persona giuste, che accusino i veri promotori di questi errori. Quindi amate i vostri genitori qualsiasi cosa essi possano aver fatto verso di voi di bene o di non bene, e ricordatevi che se non amate i vostri genitori anche se fossero stati degli assassini, perché casi della vita nessuno li conosce e dentro al cuore di uomo solo Dio vede e legge, anche il Padre Celeste non vi amerà, quindi amate i vostri genitori più che potete, perché se loro non ci fossero voi non sareste quelli che siete. 

Ma ricordatevi che come Cristiani dovete amare Dio sopra ogni cosa e prima ancora dei vostri genitori, di cui dovrete avere pietà di loro.


Mini riflessione:
Inoltre bisogna ricordarsi una cosa, che come voi vi comportate con i vostri genitori, così faranno i vostri figli verso di voi, quando sarete nelle loro stesse condizioni, ed esigenze, quindi non mostrate mai il lato tenebroso di voi ai vostri figli, perchè loro non vi imitino, per aver figli buoni voi dovreste essere genitori buoni e riflessivi verso tutti. ;) Non si può pretendere di aver una società saggia, se i genitori che la producono non lo sono, avremo quello che sono le famiglie nel suo insieme, quindi non solo dall'albero si riconoscono i frutti, ma estendendo la parabola a tutta la società dovremo dire che dai suoi governati saprete chi è la società che li ha prodotti.