lunedì 9 gennaio 2017

2 FEBBRAIO LA MADONNA CHIEDE CONSACRAZIONE!


L'IMMACOLATA PRECISA!



9 gennaio 2017.

Urgente messaggio dell'Immacolata per tutto i credenti del mondo.


Figlio comunica al mondo. 
Le mille Ave da me chieste ad un altro figlio, vorrei che vengano ripetute ogni giorno per tutto l'anno, almeno coloro che sono dediti alla preghiera costante, possibilmente dette in latino; inoltre vorrei che ad ogni rosario si faccia una consacrazione alla S.S.Trinità e al Mio. Chiedo inoltre ai miei sacerdoti coloro che ancora resistono di far pregare 7 Ave alla fine della messa in mio onore. Inoltre chiedo a tutti i sacerdoti che il giorno 2 Febbraio (festa della Candelora) venga fatta la messa in mio onore come consacrazione al mio cuore immacolato. Le chiese che cosi faranno avranno diminuiti i disastri che sono in previsione, per quei luoghi. Se i credenti mi pregheranno come ho chiesto, la vittoria sarà più vicina, ma se quanto ho chiesto verrà disatteso il mondo cadrà in un oscurità così grande che non vi mai stata prima sulla terra, ogni evento predetto sarà rafforzato. Per cui figli, se amate sinceramente il nostro Signore e mio Figlio Yeshua, e amate il vostro prossimo come voi stessi, farete quanto vi ho chiesto per amore del Padre Celeste.

Benedico tutto il mondo e tutti i figli che amano sinceramente il Mio Signore e Figlio dell'Altissimo .

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Da quello che ho compreso le 1000 Ave non solo si devono dire in Latino, ma anche si può fare così, per ogni mistero invece di dire 10 Ave se ne dicono 50, in questo modo si dirà ogni rosario 250 Ave, e i quattro misteri(Gloriosi, Gaudiosi, Dolorosi, Della Luce) vengono giusti 1000 ave. in circa 4 ore si fanno tutte.   Volendo si potrebbero anche recitare tutte in un colpo solo, all'Immacolata non cambia nulla. L'importante è dirle.

Inoltre la S.S madre Immacolata non obbliga nessuno a recitare 1000 Ave, Lei ha proposto questo, chi se la sente le fa, ovviamente chi le fa ne avrà i benefici, gli altri no e visto il momento difficile e drammatico che ogni essere umano su questo pianeta sta vivendo questa richiesta è più che naturale. Quindi se avete amore per il vostro prossimo e non solo per voi, fatele che sono sicurissimo che ne avrete di grandissimo beneficio e anche il mondo ne beneficerà. 

Una cosa, chiedo ai sacerdoti che volessero assecondare questa volontà della Madre di Cristo Gesù di dedicare la messa del 2 Febbraio alla consacrazione delle vostre comunità questo è il senso della questione. Chiedo a tutti i credenti di comunicare questo messaggio ai loro sacerdoti, ovviamente vi dico in anticipo alla chiesa che sarebbe meglio se essa aderisse tutta, non dico altro.
Quindi c'è tempo fino al 2 Febbraio, per prepararsi.

Vi chiedo gentilmente di condividere.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Attenzione  non ho scritto lo stato di angoscia della Vergine Immacolata, per non spaventare la gente, per cui non ho trasmesso la sensazione che mi ha trasmesso, quando ha detto delle 1000 Ave era profondamente angosciata, e ho capito che voleva farmi capire, il perchè di tante preghiere perché molti nel mondo potrebbero non arrivare a fine dell'anno.


Scrivo qui sotto alcune riflessioni dopo che gli amici su facebook mi fanno risposto in base a queste richieste che la Madre di Cristo ha fatto.


Alfonso Pizzano Il problema serio è proprio convincere i sacerdoti.... Questi non credono manco ai vangeli, figuriamoci alla rivelazioni private

Jonn Boanerges non ha importanza noi dobbiamo dirlo lo stesso, che poi non ci credono affari loro, si prenderanno la loro responsabilità, ma innanzi a Dio noi abbiamo fatto la nostra parte e nessuno può recriminare a noi nulla, è così che funziona lassù.

...............



Il Signore ha detto una cosa importante, noi saremo giudicati in base al nostro metro, cioè se noi diciamo speriamo che il Signore ci salvi con tutte le preghiere che andiamo facendo, abbiamo già spagliato il passo, personalmente non chiedo mai nulla al Signore, perché mi affido totalmente a Lui e so già che mi darà, e non guardo nemmeno quanto vado facendo, faccio giorno per giorno qualcosa, ciò che mi arriva sotto mano, non corro di qua e di la a cercare di fare come se dovessi fare perché poi riceverò il premio, sbagliato pure questo, si fa quello che arriva e quando non arriva si prega, fil Signore farà quello che ritiene giusto per me. Sul discorso del essere misericordioso, Egli lo sarà verso di noi, in modo proporzionale a quanto noi lo saremo verso il nostro prossimo, sta qui il discorso, il suo metro di valutazione per noi è questo, più noi siamo misericordiosi verso i nostri simili, e più lui darà a noi, ma non dobbiamo attenderci qualcosa, perché potrebbe per qualche motivo decidere di non darci proprio nulla, e noi potremo esserne risentiti, attenti che questo fatto manda più preti e credenti all'inferno di tutte le bestemmie del mondo. Quindi Lui lo deciderà al momento giusto, e non pretendente mai nulla, lasciatevi guidare perché chi pretende non avrà anche se avrà fatto molto.


.....................

Il problema non sta tanto quante preghiere si fanno, più che altro sta nel fatto che molti credenti si stancano a pregare anche con poche perché dicono che non c'è tempo per farlo, e trovano mille scuse per far tutt'altro, dovete anche pensare che queste richieste, queste marce di preghiera sono in realtà delle prove, il Signore vuole vedere chi di noi, veramente ha vera fede e merita, e chi veramente è degno di essere salvato, non crediate che perché siamo credenti siamo già a posto così, tutto sbagliato proprio perché lo siamo, siamo chiamati ad far di più, altrimenti non serve a nulla esserlo. Come Gesù disse bene "non tutti coloro che mi diranno Signore Signore, io li salverò" attenzione, meglio sforzarci a far qualcosa di più che qualcosa di meno. Poi ovviamente accanto alle preghiere ci devono essere anche le opere, se una persona fa tante opere è come se facesse 1000 e più preghiere, ma comunque sia bisogna pregare almeno un po, almeno un po. Lo dico per voi, non per me.

......................

Sul discorso dei preti, che credano o no ai mistici, o ai profeti, non ha importanza, noi che siamo cristiani abbiamo alcuni obblighi dettati proprio da Cristo verso tutti, sia laici che chiesa, la correzione e il richiamo fraterno, se noi che siamo credenti almeno spero, che lo siamo, dobbiamo correggere chi sta nell'errore, nella correzione c'è anche il dovere di comunicare le richieste di una Madre che sta sopra a tutto le madri e figli del mondo. 
Se voi stessi non ci credete beh allora è un altro discorso, se voi stessi iniziate a dire che sarà vero, ma così e colà, ovvio che il paletti li ponete voi, per primi, ma se invece siete intelligenti e un po accorti, comunicate lo stesso al vostro parroco, egli se crede farà, ma se non crede si arrangerà lui con Dio, attenti che queste cose fungono da banco di prova pure per loro, che si credono sempre molto immuni, invece ahimè molto spesso ignorano che queste richieste sono una forma di test che loro devono superare. 

Dico sempre, meglio errare in buona fede, che non errare in mala fede, nel senso che se la questione non fosse frutto della Madonna nel caso ipotetico, ma della mente di chi l'ha detta, male non fa a nessuno, (tranne chi l'avrebbe inventata, ma è un male che rimane se stesso, non agli altri), perché comunque sia non sai se poi userà lo stesso quella cosa per provarti, perché il Signore molto spesso usa proprio questi sistemi, per provare tutti preti e credenti, ma se per caso io non ho creduto, perché ho già messo i paletti della mia perplessità, primo frenerò verso quel sacerdote che potrebbe anche prenderla in modo diverso da quello che io penso, non lo sappiamo, ma impediamo a molti di poter ricevere qualcosa che forse poteva salvarli, per cui  sinceramente parlando preferisco errare nel bene che errare nel male. 
Ma se per caso quella cosa fosse veramente opera della Madre di Dio, quando la persona sarà di al suo cospetto cosa gli dirà per non aver ottemperato a quella richiesta? 
Attenti che i credenti pagano anche questi scotti in modo duro, che appaiono a nostri occhi e della chiesa sempre molto clemente e morbida verso il popolo.

Non abbiate paura a esternare al vostro parroco, vescovo, cardinale o papa, le vostre perplessità o le portare a costoro i pensieri di una Madre sofferente perchè non conoscete le vie del Signore, non siate voi stessi l'ostacolo di Dio.