martedì 8 marzo 2016

io prego per voi

Figli miei io prego per voi e vi amo!”





Questa frase verrebbe fuori dalla bocca dell'Immacolata a detta di certi “veggenti”, quando basta pensare con logica, senza neppure chieder o scomodare Dio di aver lumi divini, per conoscere la verità.

Rifaccio per l'ennesima volta lo stesso discorso…

Vediamo di scriverlo in modo comprensibile anche a chi non comprende o non vuol capire.

Analizziamo le tre preghiere più importanti della Cristianità così vi mostro come l'Immacolata non può pregare con queste preghiere, fatte solo per noi.

  • Iniziamo con il Padre Nostro.
Fin dalla prima frase si comprende bene che La Vergine S. S.ma non la pronuncia.

Padre Nostro che sei nei cieli...”
E' accertato che la Madre di Dio, di Gesù, cioè l'Immacolata si trovi anch'essa nei cieli con Dio, vi pare? Mi pare proprio di si, per cui la frase è rivolta unicamente a chi non vive nei cieli, per cui un essere che vive nei cieli, non la direbbe mai, “ che sei nei cieli” è fatta per chi vive sulla terra e rivolge il suo sguardo al cielo e supplica Dio, lo prega. Non certamente la Madre Dio.

Venga il tuo regno” altra frase che che la Vergine non pronuncia, visto che Lei vive già presso il Regno Santo di Dio, per cui non può venire ancora per Lei altro regno, perché vi è già.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano” anche questa non è logica nella bocca dell'Immacolata, non può La vergine S. S.ma chiedere il pane quotidiano visto che ha in se il “pane” ed essendo essa immersa in Dio.

Rimetti a noi i nostri debiti….” altra frase che non la dice assolutamente, lei non ha proprio niente da farsi rimettere, per cui non la pronuncia mai.

non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male” questa meno che meno, è una negazione della stessa autorità di Dio, una bestemmia in piena regola, figuriamoci se l'Immacolata la direbbe… ma proprio nemmeno per idea.

  • Passiamo all'Ave Maria per altro preghiera non dettata da Dio, ma composta dall'essere umano…

Ave Maria piena di grazia...tu sei benedetta tra le donne...Santa Maria...madre di Dio” per la Madre di Dio asserire queste frasi, sarebbe come negare se stessa, e ovviamente solo un megalomane prega se stesso, sarebbe un atto di totale in-umiltà, per cui le frasi non vengono mai pronunciate dall'Immacolata.

Anche il dire "prega per noi peccatori” non è esatto, e non è giusto, dato che l'Immacolata, essendo in Dio, Madre, Regina e Sposa Sua, viene più che altro pregata dagli angeli, dai santi e da noi, ma essa non prega, come pensiamo noi, essa semmai come ho già detto intercede, chiede, supplica cioè è “avvocata nostra” non prega. Almeno non come noi e non con le nostre preghiere, come ho già scritto essa si rivolge a Dio mediante Inni!

  • Il Gloria al Padre!

Altra preghiera che la Vergine S. S.ma non pronuncia, se non proprio nella prima parte, mentre l'ultima no!

Gloria la padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come m'era in principio così è sempre nei secoli dei secoli ..”

L'Immacolata con questa preghiera al massimo annuisce.
Non ne parliamo dell'Angelo di Dio.

Quindi la Vergine Immacolata non prega con queste preghiere, perché esse sono fatte unicamente per noi e non per Dio, essendo Essa stessa in Dio, non pronuncia le stesse.

Quindi qualsiasi veggente dica che la Madonna, cioè l'Immacolata Corendentrice prega sta mentendo o/e non sa quel che dice.

Ma se il veggente è vero profeta, esso non può non sapere la Verità, perché lo Spirito Santo è la verità!

Se proprio volete farle dire qualcosa., dovreste dire e scrivere;"  io intercedo per voi", allora si è giusto, non prego.

La Madonna, non sbaglia le parole mai, sa quali usare perfettamente, mentre spesso gli ignoranti possono sbagliare, e i sapienti pensando che siano troppo poco e vorrebbero dire meglio. 






lunedì 7 marzo 2016

Oggi nelle Librerie Online La Gloria di Dio versione cartacea, per tutti.




Oggi in tutte le librerie online la versione cartacea del "La Gloria di Dio"

"La Corona “La Gloria di Dio” è una libretto di preghiere per tutti i credenti, volto anche ai più piccoli, e per chi si avvicina alla fede per la prima volta, è realizzata su ispirazione di Nostro Signore, dell'Immacolata e degli Angeli, che promettono a chi recita con devozione, fede queste preghiere, grazie illimitate, la protezione totale contro ogni attacco satanico, la liberazione del corpo da malattie e spiriti, promette un indulgenza totale di tutti i peccati anche degli avi fino alla settima generazione, inoltre manifesterà la sua presenza mediante un profumo intenso e duraturo, non psichico. Le preghiere di questa corona speciale sono inedite, ma potentissime, si possono usare anche per esorcizzare. Provatela, non rimarrete delusi! "

Su Amazon : "La Gloria di Dio"


Testimonianza di una ragazza su facebook:
Giusi Borrelli 
Carissimi amici di Jonn Boanerges finalmente son riuscita ad acquistare La Gloria di Dio.
Un emozione grandissima, ma la gioia più grande è stato quello di costruirmi la corona con i grani in legno.....tutta da sola.Grazie per questo piccolo dono che Yhwhnn ci ha dato, la consiglio a tutti. Ps....soprattutto di pregare




venerdì 4 marzo 2016

Non è Dio che attua le profezie.

Non è Dio che attua le profezie.

Tutti gli uomini compresi i veggenti, profeti e santi, hanno sempre pensato che fosse per volontà di Dio che le profezie e i castighi si compiano, invece le parole di Gesù rivelano ben altro. Ahimè l'uomo legge quello che gli piace comprendere e ha bisogno di sapere che c'è qualcuno che attua tali eventi di propria volontà, ed invece poveretti tutti hanno sempre inteso male. Non è Dio a colpire l'uomo, ma è l'uomo che danneggia l'uomo, Gesù infatti nelle parole trasmesse ai suoi apostoli lo ha anche rivelato, certo in una forma poco comprensibile, ma in tutto il suo insegnamento, lo dice e lo rivela, non è Dio che attua le profezie, non è Dio che vuole il danno dell'uomo, è l'uomo che danna se stesso, non Dio fa ciò. Qualcuno dirà che Dio ti prova, che Dio agisce anche contro l'uomo quando questo agisce nel male, è vero solo per poche cose, ma il molto lo fa l'uomo. Dio vedendo e sapendo anzi tempo il destino del tutto, dei singoli e di tutti, lo preannuncia facendoci la grazia di essere informati anzi tempo, per vedere come noi recepiamo queste sue informazioni, che potrebbe anche non darci, ma dato che Egli ci ama, vuole solo il nostro bene, per cui spera e si aspetta che noi, non solo gli crediamo, ma anche che attuiamo tutto quello che è in nostro potere per evitare il manifestarsi delle stesse, magari ricorrendo a Lui. Ma non è Dio che esercita il suo potere affinché queste si compiano, No! Una volta che Dio le ha preannunciate a noi, lascia che tutto abbia il suo corso, ovviamente se noi non facciamo nulla per fermare le cose, Egli ha le mani legate, perché noi non ci siamo rivolti a Lui nel chiedergli soccorso di evitare il compiersi degli eventi. Perché non solo Dio conoscere gli eventi, ma li può attenuare e alle volte anche cancellare, ma ciò sta solo e solamente a noi, se l'uomo accetta e crede in Lui. Ma allora chi attua le profezie? E' l'uomo stesso, che attua le profezie, è l'uomo stesso che con il suo comportamento contro se stesso e contro il mondo in cui vive attua e va in contro all'evolversi di quel tempo previsto e visto da Dio, fin dal tempo dell'inizio. Ma siamo noi stessi che lo determiniamo, siamo noi che lo attiriamo a noi, siamo noi che lo attiriamo a noi, con la nostra incredulità e con la nostra mancanza di Fede, Dio non fa assolutamente nulla, Egli non attua la profezia, siamo noi che l'attuiamo, siamo noi che la cerchiamo e siamo noi che la rendiamo tale. Generalmente le profezie sono quasi tutte funeste, ovviamente le cose belle non serve preannunciarle, non sono causa di rovina, per cui, non ah senso annunciarle salvo il fatto che non abbiamo un importanza storica, mondiale, universale, per cui si preannunciano, ma il restante, ha senso per dar modo al mondo di salvarsi, o sfuggendo al destino profetizzato o supplicando pietà. Perché Dio è buono, e non fa del male a nessuno, non si macchia del nostro sangue, non sarà Lui a decretare le nostre fine, ma saremo noi stessi a farlo; noi attiriamo a noi i castighi, non per volontà di Dio, ma solo per volontà nostra, perché i peccati e i mali ricadono e in noi, o meglio dire ritornano al mittente.

Dio soccorre sempre, non è Lui a causare il male, ma siamo noi che attiriamo a noi, per nostra volontà. Chi fa il male, si aspetti il ritorno dello stesso su di se, ma non per volontà di Dio, ma per volontà propria. Nessuno di coloro che fanno il male vorrebbe riavere il male cagionato, ma la verità è diversa da quello che l'uomo credere. O in un modo o nell'altro la verità la spunta sempre e tutto torna in equilibrio.

Lo Spirito Santo mi disse:”Se chi giudica sbaglia nel suo giudizio e cagiona un male ad un innocente sapendolo tale in cuor suo, il giudicante otterrà una condanna più severa del giudicato da lui, perché sarà egli stesso a condannarsi.”

Però Egli attende, che l'uomo libero da ogni costrizione lo riconosca Suo creatore, se l'umanità fa ciò, allora Dio agisce in sua protezione, se non fa ciò lascia che il destino si compia.

Gesù:” Padre perdona loro, perché non sanno cosa si fanno” le ricordiamo queste parole, ecco cosa significano, perché non sanno cosa si fanno, un danno fatto a se stessi, ad opera delle nostre mani. Per questo la forma del Padre Nostro "non indurci in tentazione" è errata, Dio non tenta nessuno, e la chiesa lo sa bene, ma perniciosamente continuate nell'errore, raccontando la frottola che Voi lo intendete in altro modo, non conta nulla cosa intendete Voi, conta che Gesù non ha mai pronunciato quelle parole, e Voi fate peccato grave nel continuare a lasciar invariato il testo, talmente grave che è come una bestemmia, annullando di fatto l'efficacia della preghiera e guarda un po i demoni temono l'Ave Maria più del Padre nostro, quando dovrebbe essere l'opposto.. 

Lo Spirito Santo vuole che la chiesa rimetta a posto tale formula e non intenda nemmeno lontanamente quello che intende con la forma errata, perchè Gesù non ha mai, mai, mai detto al Padre Suo Celeste, "tu mi induci in tentazione".


Per cui tutto è nelle nostre mani. O ci danniamo o ci salviamo, questa è la dura e spaventosa verità!
E facciamo tutto da soli. 

mercoledì 2 marzo 2016

Ecco la mia illustre e santa antenata!!!


Anch'io posso vantarmi di aver in famiglia una Santa.


Ebbene si, La Beata Giovanna Maria Bonomo è la mia Santa Antenata. 

Molti anni orsono, la Beata venne in sogno a mia madre dicendole "tu che porti il mio stesso sangue" e le disse di andarla trovare a Bassano, proprio il giorno della sua morte 1 Marzo, dove è attualmente il suo corpo e le sue spoglie, e di portarle tre rose rosse, da offrire una a Lei, una Gesù e una alla S.Sma Vergine Immacolata. Così fu.


Chi era questa monaca che ai quei tempi aveva suscitato una diffusa profonda devozione? 
Giovanna Maria Bonomo nacque ad Asiago nella casa paterna al centro del paese il 15 agosto 1606, figlia di Giovanni un ricco mercante dell’Altipiano e di Virginia della nobile famiglia dei Ceschi di Borgo Valsugana.

Si narra che già a dieci mesi ricevette improvvisamente dal Cielo l'uso della parola, per distogliere il proprio padre da una cattiva azione e che a cinque anni aveva conosciuto, per ispirazione divina, il mistero della presenza eucaristica. Sin da bambina  parlava benissimo il latino senza l'aiuto di professori o di ripetitori.
A sei anni restò orfana di madre e  poiché il padre non poteva seguirla nella sua educazione nel 1615 la condusse a Trento nel monastero di Santa Chiara, gestito dalle Clarisse, le quali impartirono alla Bonomo 
internet_---_statua_due_terzi_--_DSCN0906
un'educazione secondo i costumi dell'epoca, basata su religione, letteratura, musica, lavori di ricamo e danze.
A soli nove anni, cioè a un'età eccezionale per quei tempi, venne ammessa alla prima Comunione. In quell'occasione, Giovanna Maria pronunziò un voto di verginità al quale si mantenne fedele per tutto il resto della sua vita. 
A dodici anni Maria scrisse al padre la sua intenzione di farsi monaca Clarissa e di rimanere a Trento. Giovanni Bonomo cercò di ostacolare in ogni modo la vocazione della figlia, la fece rientrare ad Asiago per avviarla alla vita matrimoniale, ma alla fine acconsentì al desiderio della figlia riservandosi tuttavia di scegliere personalmente l'ordine e il monastero
A quindici anni il 21 giugno 1621 Maria entrò nel monastero benedettino di San Girolamo a Bassano. Le fu imposto il nome di Giovanna Maria e l'8 settembre 1622 fece la professione dei voti di povertà, castità e obbedienza iniziando così il cammino verso la perfezione.
La sua vita fu costellata da visioni celesti e per circa sette anni ebbe “molte grazie” e poté godere di gioie celestiali, soprattutto nelle sue frequenti esperienze mistiche, che diventavano più intense quando riceveva la Comunione. A vent’anni, durante una delle solite estasi, Gesù le pose al dito l'anello dello sposalizio mistico,  e da allora per alcuni anni dal pomeriggio del giovedì fino alla sera del venerdì o la mattina del sabato, riviveva in estasi tutti i momenti e tutti i dolori della Passione di Cristo. Ricevette anche le stigmate!
Ma questi fenomeni se da un lato la riempivano di gioia, dall'altro l'angustiavano, perché la facevano apparire agli occhi degli altri “ciò che non è” come diceva lei stessa. Pregò intensamente finché le fu concessa la grazia che scomparissero le stigmate e che le estasi accadessero soltanto di notte, permettendole così di condurre una vita normale nel monastero. Ebbe anche il dono della bilocazione.
La fama di santità che si diffondeva, le suscitò la contrarietà di alcune consorelle, del confessore e della Curia di Vicenza che per sette anni le proibì di recarsi in parlatorio e di scrivere lettere. Perfino il confessore la considerava “pazza” e arrivò al punto di proibirle la Comunione finché un giorno la Sacra Particola le fu portata da un Angelo. In quel periodo fu anche colpita da malattie fisiche: febbri periodiche e poi continue, sciatica, ecc.
La situazione cambiò nell'ultimo ventennio della sua vita. Le fu permesso di riprendere la corrispondenza e fu anche eletta badessa nel giugno del 1652. Il 1° agosto 1655 fu eletta priora fino al 1664, quando fu eletta nuovamente badessa. Insegnò alle monache che la santità non consiste nel fare cose grandi, ma nel compiere perfettamente le cose semplici e comuni.

Qui parlano del corpo incorrotto da pagina 95 in poi, e di come si diceva che fosse senza il cuore, oltretutto aveva le stimmate faceva molti miracoli, aveva il fenomeno della bilocazione e Gesù le portò l'anello dello Sposalizio mistico. 


Altri link: Da pagine cattoliche


La statua rimasta miracolosamente indenne dopo il furioso 
bombardamento di Asiago della prima guerra mondiale.





mercoledì 24 febbraio 2016

Differenza tra veggenti e profeti.

Differenza tra veggenti e profeti.

In altri articoli ho scritto che il termine veggente è una parola di tipo moderno, e lo è a tutti gli affetti, ma c'è una differenza tra l'essere effettivamente profeta e veggente.

Il profeta è colui che profetizza un evento futuro, o mettere a conoscenza cosa di Dio o ignote cioè lo dichiara al mondo e lo rende noto a tutta l'umanità, in forma di profezia che sia comprensibile o meno, poco importa, questo è principalmente il ruolo del profeta. Parola che deriva da profetare, cioè dire prima del tempo, cioè comunicare un pensiero di un entità o nel vedere il futuro stesso. La visione del futuro può avvenire in diversi modi, sia diretto, che indiretto, sia per comunicazione tra la divinità e l'essere umano che mediante sogni.

Il veggente deriva da veggenza che significa vedere oltre la soglia, ma non inteso come futuro, cioè inteso vedere qualcosa che gli esseri umani normali non vedono, il soprannaturale che sarebbe “oltre la soglia”, il profeta vede lontano nel tempo, cosa che il veggente non fa, esso vede solo l'apparizione che può anche non trasmettere nulla di quello che appartiene ad eventi futuri, ma comunicare altri pensieri, riferiti al tempo presente, tipo insegnamenti o specificare pensieri di Dio.

Ora noi chiamiamo veggenti anche coloro che sono profeti.
Normalmente chi è profeta è anche veggente, mentre non è vero il contrario.

Nel tempo presente, abbiamo dei casi esemplari di questa differenza, e lo si evince da quello che ognuno di questi comunica al mondo prendo solo due casi noti e famosi, tanto per mostrare la differenza.

Anguera e Medjugorje, voi direte, sempre questi, ma sono il casi più famosi oggi, sulla bocca di tutti.

Anguera(Perdo Regis) è un profeta perché i suoi testi o messaggi sono ricchi di informazioni di tipo futuristico, che si compiano o meno a noi in questo momento in interessa.

Mentre quelli di Medjugorje sono veggenti, tutti i loro messaggi non contengono profezie, non hanno comunicato nulla di quanto è accaduto negli anni passati, ne di quanto accadrà in quelli futuri, fino ad ora. Il loro operare è solo esclusivamente una comunicazione con la divinità nello specifico delle Vergine. A parte i sedicenti 10 segreti, che per il fatto che non sono stati comunicati, ma sono solo un ipotetica profezia, ma ancora non divulgata, essi non possono essere chiamati profeti, quando saranno divulgati e sarà reso pubblica questa profezia di 10 segreti, ecco che può cambiare la denominazione, ma fino ad allora rimangono veggenti.

Sia il profeta che il veggente, non è detto che abbia la capacità di interpretare la scrittura, però visto che essi parlano con la divinità posso chiedendo chiedere lumi. In questo si può evincere se quello che comunicano è vera la loro veggenza o profezia.


Ovviamente un profeta o veggente che dovesse comunicare cose difformi dalla fede c'è molto da dubitarne, a meno che non siano cose ignote che si debbano ancora realizzare, perché nessun vero veggente o profeta che sia veramente preso dalla divinità comunicherà mai cose difformi dal pensiero di Dio, che è perfetto. Un vero veggente o profeta, dovrebbe saper rispondere alla perfezione a qualsiasi domanda gli si ponga, visto che lo Spirito Santo dona a questi soggetti, una grande sapienza. Se questi soggetti non sanno rispondere può esserci qualcosa di anomalo. Ovviamente bisogna guardare anche all'età del soggetto veggente o profeta.


lunedì 22 febbraio 2016

Mi credete veramente?

Data: 21 febbraio 2016

Autore: Gesù.

(Ovviamente il titolo viene estrapolato dal contenuto, non è il soggetto che si manifesta a comunicarlo.)

Titolo: Mi credete veramente? 

Messaggio: Cari figli.


Se nessuno di voi mi ha visto risorgere, come fate a dire che mi credete, perché qualcuno ha affermato ciò?
Quindi voi non credete in Me, ma all'affermazione di qualcuno che pensava con la sua testa. 
Come fate a dire che grazie alla mia resurrezione mi credete. Se non fossi risorto mi credereste?
Voi non credete che Io Sono, credete solo in chi affermò di suo che sono risorto, per quello credete!
In realtà voi non credete che Io Sono Dio!!!
Chi afferma che grazie alla mia resurrezione crede in Me, è come Tommaso che credette solo quando vide. Che cosa vi dissi, beato chi crede senza vedere!
Chi afferma e giustifica la mia deità grazie a ciò che ho fatto, non crede in Me.
Chi crede in Me senza appoggiarsi alla mia resurrezione avrà la vita eterna!!!
E così sia!



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

(Il termine vedere esposto da Gesù è generico, Egli infatti intendeva in senso generale, con vedere, intendeva anche conoscere da parte di altri, cioè di chi asserisce di conoscere una verità, venirne a conoscenza, quindi non solo vedere in prima persona, ma anche, conoscere per mezzo di altri, è come "se avessi visto, mi fido di chi me lo dice", quindi il credo non è verso chi, è il soggetto del credere, ma verso colui/lei che me lo ha comunicato.) 

domenica 14 febbraio 2016

Avete l'ardire di giudicare Me

Gesù, messaggio 12 febbraio 2016 ore 15:00

Cari figli.

Voi avete l’ardire di giudicare mia madre, ma ignorate che quanto essa dice, non viene da se, ma da Me, quando Ella parla non parla da se, ma da Me, ogni suo pensiero, parola, atto, è il mio pensiero perché Io e Mia madre siamo una cosa sola, Lei quando viene a voi, è come se venisse al posto Mio, Io sono lì con Lei, perché fa le mie veci, Io sono in Lei, parla per Me, e voi avete l’ardire di trattare mia madre senza il dovuto rispetto!? E' una grazia che Ella viene a voi liberamente e ancora vi parli, perché se Essa non fosse madre, non avrebbe l’obbligo di venir a voi. Attenti figli, che il giudicar Mia madre è come giudicar il vostro Dio, chi bestemmia il suo Nome è come se bestemmiasse Me e il Padre Mio e lo Spirito Santo, fate attenzione alle parole delle vostre bocche, fate attenzione ai vostri contrastanti sentimenti, chi disonora mia Madre in atti, parole, disonora Me. Pregate, perché il mondo si sta dannando e con esso milioni di anime, affinché Essa, sia per voi salvezza per l’ultima vostra ora. Molti figli passeranno in altro ovile a causa di pastori disonesti ed astuti, che travieranno molti. Rimanete fermi alle mie parole, non credete a nessuno che non sia il vangelo, non credete a chi con l’inganno vi porta una parola diversa e diversamente interpretata, perché i tempi secondo la mente degli astuti, sono cambiati e bisogna interpretare la mia parola con l’astuzia per portare l’uomo non verso il Vostro Dio che sono Io, ma verso se stesso. Credete ai miei emissari che vi mando e che portano in se la mia parola, la legge che io posi in loro mediante lo Spirito Santo. Ma fate attenzione anche verso costoro, non tutti sono miei, molti sono traditori e falsi; molti di voi credono a costoro, anziché a chi nell’ombra parla. Lo spirito non è spavaldo, lo spirito non ama mostrarsi, lo spirito non ama l’apparenza e l’apparire, ama la modestia e l’umiltà, è saggio e sapiente, dona saggezza, aiuto e conforto, non chiede danaro, nessuno lo paga, esso viene sempre in aiuto, da amore, porta verità e giustizia, è sempre leale e onesto, non tradisce, ecco anche i miei figli quelli veri sono come lo Spirito Santo, non hanno una doppia parola, essi pensano come lo Spirito, esternano con la Verità, nelle loro bocche è la verità e la giustizia, parlano sempre con pensieri veri, cercano ed esaltano sempre Me, e loro si ritengono nulla, e voi inseguite i falsi profeti, che astutamente si sono arricchiti, su un iniziale verità, ma poi col tempo hanno tradito. Il maligno, anzi per ingannare meglio usa molti dei suoi, per convalidare altri e portarli a se.
Figli pregare Mia Madre significa pregare Me. Dunque affrettavi il tempo è breve, la vita è breve e non sapete quando il frutto è maturo e cade dall'albero.


IO benedico tutti, benedico molti, benedico chi è lontano e chi sta nel mio cuore, ma ancora vi supplico pregate con passione e amore, come Io amo voi. +++

domenica 24 gennaio 2016

Gesù sono sempre qui

Sabato 23 gennaio 2016 Boanerges Y.

Cari figli miei amati, gioite perché Io sono sempre qui con voi, se voi mi credete.

Se qualsiasi figlio/a viene a voi, con cuore sincero e contrito non rinunciate mai di fargli la grazia del perdono, perché sarà la più grande grazia che potete fare.


Non da voi, viene il potere del Padre Mio, ma per mia volontà!  

giovedì 21 gennaio 2016

L'ordine è isolare, accerchiare, abbattere e soffocare!

L'ordine è isolare, accerchiare, abbattere e soffocare!

21 gennaio 2016.

Gesù Cristo:

Oggi il Signore mi ha detto: "Nei cuori degli uomini, ci sono progetti assassini, che vogliono stritolare paesi in una morsa velenosa, accerchiando, soffocando e sottraendo vitalità ad essi, il tuo paese come molti altri in tutto il mondo è nella loro lista, anche la grande Russia, così come la Francia è tra questi, il Portogallo tremerà, ma resisterà, Israele apparirà sola, ma nascostamente altri agiranno, l'Egitto non vedrà più la luce, i paesi dell'oriente terranno in pungo il mondo anche se uno sconvolgimento si prepara per loro, moltissimi altri si adegueranno, altri opporranno resistenza ma alla fine verranno dominati, ciò che sta scritto tutto si compirà, nessuno può togliere ne aggiungere nulla. Chi tesse l'inganno morirà con le sue stesse armi e i suoi sotterfugi e di essi non vi sarà più ricordo.

L'inganno viene intessuto, con una trama fitta scivolosa, molti miei figli sono già caduti nella sua rete e non fanno nulla per resistere, anche voi passerete per lo stesso vaglio del mondo.

Non esiste uomo che può comandare a Me!

Se quest'anno sarà divorato dal fuoco, attendete il prossimo!
Il mondo corre veloce verso la fine che ha deciso di prendere.
Non chiedetemi misericordia se in voi si cela l'inganno!

Mostrate la vostra giustizia e la verità, poi vi darò la mia misericordia!"


Gesù risponde Sono venuto!

Sono venuto per!


Leggendo su facebook tra i gruppi di cui faccio parte, ho trovato questo testo, dopo sole tre righe lette il Signore mi risponde....con le parole sotto a questo testo:

.............................................................................
Perché sono nato,
dice Dio
Sono nato nudo, tu possa spogliarti di te stesso.
Sono nato povero, tu possa considerarmi l'unica ricchezza.
Sono nato in una stalla, tu impari a santificare ogni ambiente.
Sono nato in una mangiatoia, tu capisca che sono alla portata di tutti.
Sono nato debole, tu non abbia mai paura di me.
Sono nato per amore, perché tu non dubiti mai del mio amore.
Sono nato di notte, perché tu creda che posso illuminare qualsiasi realtà.
Sono nato persona, perché tu non abbia mai a vergognarti di essere te stesso.
Sono nato uomo, perché tu possa dire Dio.
Sono nato perseguitato, perché tu sappia accettare le difficoltà per amor mio.
Sono nato nella semplicità, perché tu smetta di essere complicato.
Sono nato come un bimbo, perché tu impari ad essere semplice come i fanciulli.
Sono nato per la tua vita, per portare tutti i viandanti alla casa del Padre.
Lambert Noben (da "Cristo in mosaico")

..................................................................................

Sono nato nelle tenebre per rischiarare le vostre tenebre e portavi alla Luce.

Sono nato sapiente per donar all'uomo la sapienza e la conoscenza. 

Sono nato Santo ed Immacolato per far compiere a chi mi crede miracoli. 

Sono nato umile per esaltare i piccoli. 

Sono nato debole per essere forte, perchè nella debolezza li si cela la mia forza.

Sono nato amore per dar l'Eternità! 

Sono nato Figlio per donarvi un Padre.

Sono nato giusto, per portare la verità. 

Sono venuto per sottrarvi dalla morte eterna per chi mi crede e mi ama

Sono nato buono per portarvi la mia pace.

Ma non sono venuto a portar la vostra pace, ma la mia spada.

Sono nato guerriero per vincere in eterno!

Vi ho lasciato il mio sangue per risanare le vostre ferite.

domenica 17 gennaio 2016

I figli una benedizione!?

17 gennaio 2016.

Gesù Nostro Dio e Signore!

Cari figli , non vi parlerò più lungamente ma con brevissimi e concise parole, chi vuol capire capirà. 

Ricordate inoltre che io non amo monologhi lunghi,  amo discutere con voi, amo insegnarvi nella semplicità, 
affinché possiate comprendere chi 10 e chi 100, ma tutti comprenderete le mie parole. 

Ecco le mie parole per oggi per domani e per il tempo che verrà:

"Considerate un dono chi non avrà figli, perchè chi li avrà soffrirà infinitamente per la loro perdita."





martedì 12 gennaio 2016

Corone elettroniche!

Corone elettroniche! 

La Vergine S.Sma :

Caro figlio, satana ha suggerito agli uomini come impedir alle genti di pregare,  sfruttando mezzi tecnici la persona ascolta ma non prega, non prega, soprattutto non con amore, non mette sentimento nel pregare, usa questo mezzo diabolico per allontanarsi senza rendersene conto dall'amore di Dio. Questo è un mezzo satanico, per arricchire le borse e per impedire la preghiera, vera. L’uomo se vuole prega, se l’uomo ama Dio, prega senza nessun ausilio, se pregano i muti e i sordi, perché chi sente e parla non dovrebbe pregare?
I mezzi tecnologici sono fatti per allontanare l’uomo da Dio, se una voce prega per te, tu non preghi, perché devi ascoltare, finché poi ti verrà a noia, perché tale preghiera non la sentirai e non la interiorizzi, anzi questa non farà compiere un sol miracolo per te. Figli cari non ascoltate la voce del drago ruggente, ascoltate la voce di una madre che vi chiama alla santa e volenterosa preghiera, siete voi che pregando amando, il mio Signore, otterrete le divine grazie, un mezzo che emette una voce per voi non ottiene per voi nessuna grazia.  Poi non dite innanzi all'altare ma io ho pregato ascoltando, No! Figli, questa non è la vostra preghiera che esce dal vostro amore.
Io e gli angeli Santi per volere del Mio Signore, vi ho insegnato in secoli e secoli sante preghiere, per la vostra salvezza spirituale e per la cura di ogni malattia, ma voi seguite la cose dove non v’è fatica da compiere neppure con la voce, siete in un tempo dove trovate faticoso anche pregare, quasi una perdita di tempo così molti di voi dicono. Se non pregate e non opererete nel bene non facendo la volontà del Mio Gesù, non otterrete nulla, neppure la vita eterna. 
Non pensate cari figli cristiani che basta essere battezzati, o prendere anche tutti i giorni il corpo del Mio Signore per essere salvi, bisogna fare opere di bene, donarsi, sacrificarsi, insegnare, e operare per la Gloria del Padre Celeste, pregate per la salvezza delle anime purganti, considerando che molti di voi un giorno saranno tra di loro, nessuno si senta salvo, neppure i profeti, neppure i consacrati, sapete bene che chi più sa più deve rispondere. Vi sembro poco materna figli, non dite così, fate un torto a Dio che come Padre cura i suoi figli anche con severità, fermezza e alle volte le prove, mai la tentazione.
Quanti in questi tempi trovano una falsa pace, nel rinnegare il mio figliolo amatissimo e nostro Dio, Gesù, ma attenti figli attenti, che se la morte vi coglie prima che vi siate pentiti nessun uomo, donna, sacerdote, o Dio vi può salvare dalla condanna che voi stessi vi siete attratti a voi.
Quindi figli, ascoltate la voce di una Madre, non assecondate un mondo che vuole dannarvi alla disperazione e all'inferno. 

mercoledì 6 gennaio 2016

L'ANNO ALL'INSEGNA DeL FUOCO!!!

Che anno sarà?

Come ho scritto per il 2015 e così è stato, così scrivo per il 2016 e così è e sarà!

6 gennaio 2016

Lo Spirito Santo :   

" Questo è l'anno del fuoco!!!
Esso colpirà un pilastro posto nell'angolo sinistro , le fiamme arderanno fino ai cieli, i figli degli uomini hanno indetto misericordia e l'uomo la implorerà.
Nell'uomo è posta la sua rovina!!! In una Madre è posta la salvezza !!!"




domenica 3 gennaio 2016

Miracoli istantanei!!

Miracoli istantanei!!

Per quale ragione alcuni consacrati e alcuni mistici compiono miracoli “istantanei”?

Oggi ascoltavo una trasmissione alla Tv, dove si parlava di fatti “miracolosi” che avverrebbero durante alcune manifestazioni come raduni di fedeli e messe. Specialmente per il caso di fratel Cosimo, e acumi altri consacrati.

Vediamo di svelare l'arcano mistero, che si cela dietro a queste manifestazioni prodigiose istantanee.

Ebbene perchè si manifestano?
Il motivo è molto semplice, intanto prima di tutto, la grazia non arriva ad opera dell'officiante ne per il fedele, ma sempre per volontà di Dio, ma sia l'officiante o carismatico che il fedele devono avere una condizione necessaria affinché la grazia si manifesti, la certezza di fede. Se non c'è credo e certezza effetti che quello che si chiede si ottiene nel momento che si chiede nulla avviene, il merito del consacrato e del carismatico, sta proprio in questo, nel essere certi che il prodigio si compia, in chi ha non ha importanza, sanno che si compirà, lo sentono in loro, perchè sanno che avendo fede certa incrollabile in Dio, l'evento si compirà anche se loro effettivamente non sanno a chi si compierà tale evento. Ma sanno che l'evento avverrà in quel preciso momento che lo chiedono.
In questo però c'è da dire una cosa, nessuno parla costoro, nessuno dice a nulla costoro, sanno in cuor loro che l'evento si compirà perchè in un certo senso loro lo vogliono e lo chiedono, quasi lo impongono, e il Signore non vuole mandar nessuno a mani vuote, specie in questi tempi, per cui per non disattendere i suoi fedeli, Dio compie il miracolo, in questo modo accresce la fede, del fedele stesso che riceve la grazia, ma al tempo stesso anche di coloro che non hanno ancora raggiunto lo stato che necessità tale evento, cioè la perfezione del credo.
Per questa ragione fratel Cosimo non sa chi è il designato dell'evento, Lui chiede semplicemente, che chiunque abbia un male fisico o spirituale venga guarito, andando un po scaglioni, chiede la guarigione degli occhi e sa che avverrà, e nella folla che va ad ascoltarlo sa sempre che qualche cieco c'è, per cui l'evento si compie verso costoro, c'è sempre qualche paralitico, ci sono sempre malati di tutti i generi, ma ovviamente non sempre i miracoli  eventi si compiono, perchè ovviamente non basta la fede del carismatico o del consacrato, serve anche la fede del ricevente, perchè la grazia si manifesti, questo è un atto necessario. L'Immacolata sa il nome della persona che viene toccata dalla grazia, per cui per Lei ci vuole nulla per dir il nome di chi è, questo significa che Ella non parla direttamente al carismatico, in questione, ma si fa sentire mediante una comunicazione diciamo “mentale”di tipo sensibile e fa capire che la grazia sta per avvenire, perchè altrimenti comunicherebbe almeno il nome della persona.
Ma dobbiamo sapere che queste pratiche anticamente erano molto comuni tra gli apostoli e poi consacrati, infatti i miracoli avvengono proprio durante la messa, proprio durante raduni di preghiera, perchè sono le occasioni migliori per aver la grazia, considerando anche il fatto che la preghiera congiunta di molti agisce a sprono per ottenere la grazia stessa. Come Cristo disse che due o più
persone pregano assieme li si trova il Signore, quindi quando molte persone pregano bene assieme, significa che la grazia è praticamente certa, bisogna però che non manchi il fervore della fede, e che non manchi la certezza del credo, altrimenti nulla accade. Quindi quando si fa messa, il sacerdote dovrebbe sempre invocare lo Spirito Santo sui presenti e chiedere in nome di Cristo la guarigione di tutti, non farlo solo in certe occasioni, sempre chiedendo con vera e devota fede, altrimenti si chiede e non si ottiene nulla.

Vi faccio un esempio, se vi dico che chiunque pregherà con la mia corona “La Gloria di Dio” riceverà senza ombra di dubbio almeno una grazia,  so per certo e ne sono assolutamente sicuro che è così, ciò avverrà realmente, perchè ne sono certissimo e pongo tutto il mio credo e la mia fiducia in Dio, non mi pongo e non mi devo porre alcun dubbio che ciò non avvenga, perchè basta che io dica e vi dica, pregate perchè otterrete( verbo lontano nel tempo), questo è già un modo per impedirvi di ottenere la grazia, se invece, se vi dico  ottenete la grazia ne sono certissimo, questo è il modo di pensare giusto, saper di aver già ottenuto quella grazia prima ancora di ottenerla, nel momento che io credo a ciò, ho già ottenuto la grazia, per cui non vi dirò mai otterrete, vi dico che chi prega con la mia Corona "La Gloria di Dio" ottiene molte grazie e sono non certo super certo che ciò avviene sempre. Cioè se non ponete dubbio nel vostro cuore e avete profonda e ferma fede in voi, quello che chiedete avviene. Questa è vera fede, so che per certo è difficile capire e credere in questo modo, ma se non si crede così nessuno otterrà alcuna grazia. Per cui non sono io, che vi faccio la grazia, non è fratel Cosimo che ve la fa, e nessuno altro consacrato o sacerdote, ma è la fede principalmente in voi, che credendo, smuove Dio a pietà verso di voi. Se vi dico che chi crede ottiene, e chi non crede non otterrà mai nulla, state certi che è la verità. Se vi dico che la Vergine S.S.ma mi ha detto che con la corona "La Gloria di Dio" ottenete, tutte le grazie che avete bisogno, so che la Vergine S.Sma non mi deluderà, anzi ve ne darà di così grandi da stupire il mondo intero, non solo, ma se pregherete con fede vi farà sentire tangibilmente la sua presenza, manifestando un poderoso profumo di rose e gigli, questo per attestare della veridicità di questa mia corona, o meglio dire la Sua Corona!


Quindi, dove molte persone si radunano in preghiera, lì si atterranno molte grazie. Non per mezzo diretto dei veggenti, carismatici, o sacerdoti, ma in virtù della vostra Fede. Perché chiunque ha vera e certa fede, può manifestare la grazia di Dio, non solo un carismatico, un veggente o un consacrato, ma anche chi non lo è, perchè siete voi ad attirare a voi la grazia, non è l'emissario di Dio che porta a se Dio, ma tutti gli uomini hanno in se una scintilla di Dio, per cui tutti possono se vogliono e se credono. 


venerdì 1 gennaio 2016

LA GLORIA DI DIO in un libro di preghiere. oggi Online

link: e-book "La gloria di Dio"

Da oggi La Gloria di Dio è in una raccolta di preghiere tutta da gustare per ottenere qualsiasi grazia. 

Chi desidera acquistare il rosario, "la Gloria di Dio" lo potrete trovare ad un prezzo basso, online per ora come E-book. 





Eccovi la copertina del Libretto di preghiere, "La Gloria di Dio" troverete all'interno anche la versione adatta per chi non ha molto tempo, o che non ha voglia di pregare molto, o per i bambini che solitamente si stancano presto. seguendo il link vi porta alla pagina di presentazione.  E comunque sia per l'acquisto del libretto di preghiere e del rosario, anche in tutti i miei blog si trova in alto un link, nei prossimi giorni pubblicherò anche altri volumi che so per certo che molti di voi sono in attesa di leggerli, ci sono notevoli novità inaspettate, che molti avrebbero voluto leggerle gratuitamente, ma dato che ho visto gente che mi ha plagiato molta parte dei contenuti, adesso userò solo questo sistema per comunicare cose importanti, il resto continuerò a scriverlo qui....




ACQUISTATE IL VOLUMETTO LA GLORIA DI DIO E TROVERETE RIUNITE TUTTE LE  PREGHIERE NELL'ORDINE VOLUTO DALL'IMMACOLATA. 


giovedì 17 dicembre 2015

L’inganno si nasconde nella falsa perfezione!


L’inganno si nasconde nella falsa perfezione!

17 dicembre 2015.

Caro figlio.

Un attimo prima dell’inizio dei dolori, tutto riprenderà vita, il sacro prenderà il suo posto, ma durerà il soffio di un istante, una parvenza di santità farà brillare gli animi di molti, ma quello sarà solo un inganno. Tutto apparirà come se finalmente per miracolo tutto si sia risolto, ed invece quel piccolo barlume di speranza in un istante verrà infranto, distrutto da chi attende che la fede torni al suo posto a brillare più che mai, perché serve all'ingannatore che tutto sia perfetto, confezionato bene, affinché nessuno possa dire che le cose non si siano fatte secondo il rito sacro, ma proprio questa perfezione, questa esaltazione, quella ritualità antica cela l’inganno!

Il mio Gesù, non ha bisogno di esteriorizzazioni, non ha bisogno di abiti sontuosi, egli vuole dai suoi consacrati, che l’abito più bello sia candido e radioso, non ha importanza se venite vestiti di stracci, perché il Mio Signore e Figlio, vede dentro di voi, non guarda il vostro truccarvi, il vostro abito, non guarda l’esterno, ma dentro di voi, egli conosce i vostri pensieri e le vostre anime, meglio di voi, se esse non sono splendenti come il sole, ed anzi sono nere come la pece, come fa Mio figlio a concedervi la grazia? Come fate voi ad avere in voi la Grazia?

L’abito più bello sta dentro di voi, il resto basta che sia dignitoso e non sfarzoso, non siete re.


mercoledì 2 dicembre 2015

DIO : E' GIA TUTTO DECISO!

Parola di Gesù: 2 dicembre 2015.

Questa mattina mi son posto una domanda:
- E’ mai possibile che una parte degli uomini e dei sacerdoti voglia distruggere il Natale? Vorrei proprio conoscere il pensiero di Francesco !.

Immediatamente Gesù mi risponde:
“Figlio, non ti tormentare, perché è già tutto deciso”.

Ora questa risposta ha più sensi:

1.       Che Francesco abbia dato lui l’ordine di annullare la festa e la tradizione del Natale, e così avverrà anche per la Pasqua!?

2.       Questa risposta in realtà risponde solo alla mia domanda? Oppure mi ha detto molto di più?

Mi ha detto molto di più, mi ha detto che in realtà tutto quello che sta accadendo nella chiesa è già stata prestabilito fin da subito, che tutti i suoi partecipanti sapevano tutto cosa fare, quindi come posso chiamare la chiesa, Santa! Come posso chiamare un pontefice Padre Santo, quando esso ha già stabilito tutto fin dall’inizio?

3.       Che Dio abbia deciso di togliere alla Chiesa degli uomini il Suo potere?
     E porre fine a una Chiesa che Egli non riconosce più come sua?
Dalla frase famosa di Dio Padre del 2008, che lasciava all’umanità 7 anni di vita prima della fine, (inizio della fine) che corrisponde al 2015 sotto gli occhi di tutti quello che sta avvenendo.

Questa frase, ulteriore “Figlio, non ti tormentale, perché è già tutto deciso” rientra perfettamente nel suo disegno, Dio ha già deciso, e il mondo non ha più scampo, si prepari con la preghiera per quello che deve venire, verrà … tutte le profezie antiche ora si manifesteranno … specie l’apocalisse, quando solo Dio lo sà.


4.       Ma indica anche un'altra cosa, sui profeti moderni. Vi lascio comprende da soli.

Questa frase dice molto ,ma molto di più di quello che sembra, potrebbe pure essere intesa, in senso globale del pianeta, che i giochi sono stati già fatti, le decisioni già prese e quello che sta per accadere è già stato deciso, da altri soggetti, che forse si possono immaginare, per cui il nostro tentare di arginare le cose, non serve a nulla...per quello mi ha detto non ti tormentare, perchè tanto tutto si deve compiere, sia come vogliono gli uomini, sia come ha stabilito Dio.

quindi cosa possono aver stabilito:

dal punto di vista del mondo..tutto quello che si può mettere dentro...io scrivo solo alcune cose...

.......
l'invasione islamica
la distuzione del cristianesimo anche ad opera degli stessi preti asserviti a satana. l'abidicazione di BXVI e il nuovo Vescovo Francesco.
le scie chimiche, quindi malattie, ecc
l'harrp, manipolazione in parte del clima
l'isis, portano terrore, morte, distruzione, e prevaricazione, le guerre,ecc
economie divoratrici......bisticci tra nazioni.....la 3 guerra mondiale,
l'anticristo.....i campi fema...stermini...massacri...il chip...il marchio stellato...
e tutto il resto... che tanto si sà già....non parliamo degli eventi climatici, e di quelli cosmici in itinere.

e questo cari signori significa che nessuno può far nulla di nulla. 
"è già tutto deciso"

Pregate per le vostre anime, altro non si può fare, e con questo Dio fa capire, che egli non cambia più nulla, è inutile che certi veggenti tentino di far credere che si può cambiare, non è vero, tutto avverrà come è stato predetto in Apocalisse e nelle profezie più antiche e sicure.

Una cosa le profezie di Medugorje non servono assolutamente a nulla, che le dicano o che non le dicano, non servono a niente e nemmeno sapere cosa conteva il segreto di Fatima non serve più rivelarlo, perchè tanto, doveva essere rivelato quando era stato chiesto, ma i preti sono ribelli a Dio per cui...questo fa ben capire tutto...

Dio risponde: “Figlio, non ti tormentarti, perché è già tutto deciso”.
Più chiaro di così non si può!

Ognuno decida se salvare la propria anima o darsi alla bella gioia, ad ognuno la sua scelta.


martedì 1 dicembre 2015

Il Nascondimento!

Il Nascondimento!

Nascondimento cosa significa?
Significa tenersi nascosti, cioè celarsi non mostrarsi, far di tutto per divenire invisibili, quindi non bisogna farsi pubblicità e soprattutto non bisogna metterci la faccia, né il nome, che ne indentifichino la persona, è questo, quello che conta.

Per quale ragione Dio ama tanto questa pratica?
Perché essa è un valido esempio di umiltà, ma il primo che si cela è Dio stesso, Egli essendo un Dio fatto di spirito, si cela con più facilità, ma questo essere nascosti è anche un tentazione a mostrarsi, perché oggettivamente parlando il nascondersi continuamente, è molto difficile, e la tentazione a mostrarsi è molto forte, perché in tutti gli esseri umani, un po’ di vanità esiste. Per cui il desiderio di far vedere se stessi, è una vera tentazione.

È più difficile tenersi nascosti che mostrarsi!
Ma il mostrarsi ha dei grandi svantaggi, quello che essere costantemente sotto attacco, quindi se da un lato ha grandi vantaggi, perché chi si mostra ci mette la faccia, e ottiene maggiori successi, ma anche maggiori critiche, per tutta la serie di motivazioni, specialmente speculative.
Quindi, Dio apprezza molto di più una persona che si cela, rispetto a coloro che si mostrano, il mostrarsi è insidioso pieno di inciampi, e di occasioni di peccato,  chi si mostra ha grande facilità nel essere tentato da mille cose. Mentre chi si cela, spesso diviene un fantasma, dimenticato da tutti.



Mentre il fantasma dimenticato da tutti, scompare al mondo, chi si mostra diviene famoso nel mondo, ma il fantasma acquista meriti che il famoso non avrà.

Quando il nascondimento è santo?

Quando chi nascostamente prega Dio per il mondo!
E si dona a Dio, senza sbandierare a nessuno quel che fa.

FALSE VERITÀ

Noi uomini pretendiamo che il Signore ogni giorno che passa ci dica una cosa diversa, ci informi di tutto quello che dovrà accader...