lunedì 23 dicembre 2013

PREGATE CON IL CUORE !

Alcune volte prima di pregare vedo questo video, diciamo che secondo me, ha la giusta dose di tenerezza e drammaticità per mettere l'essere umano nelle disposizioni del cuore per incontrare il Signore. 


video

L'azione della preghiera non deve essere un fattore comune, e non deve essere casuale, ma intenzionale, qualsiasi momento della nostra giornata è utile per rivolgere a Dio la propria preghiera e la propria richiesta di grazia, o soccorso. Tutti coloro che vogliono predisporsi a ricevere degnamente il signore, considerino che egli si manifesta , con dolcezza, con ardore, con gioia e con sentimenti puri, quindi è necessario predisporre il nostro atteggiamento, nel miglior modo possibile, liberando la nostra mente, da qualsiasi pensiero umano, abbandonando qualsiasi istinto, e qualsiasi altra necessità, lasciar fluire dentro di noi la grazia di Dio, e non frenare, con la nostra volontà perchè spesso si ha paura dell'ignoto. Dovete predisporvi a ricevere la grazia santificante, aprendo mentalmente e spiritualmente il vostro cuore, durante la preghiera sentirete un crescendo lento, di energia che penetra i vostri corpi, per ognuno è diverso, perchè Dio tocca in modo diverso ognuno di noi, più si ripete questo sistema di cose, e più ci si libera delle ansie, delle frustrazioni, e dei pensieri negativi che ogni essere umano ha in se, e maggiormente cresce quell'amore che giace nascosto in voi, maggiormente vi lascerete trasportare dalla potenza di Dio, non recitando, ma esprimendo con tutto il vostro sentimento, amore verso Dio, affinché la dolcezza di Dio vi pervade, totalmente e sarete da Lui rapiti. 
l'importante è come si prega, molte persone pensano che recitare le preghiere come dei pappagalli a velocità supersoniche sia la cosa migliore, ed invece no, non affatto vero, Dio desidera che noi recitiamo, anzi non recitiamo , ma conversiamo con Lui, come se fosse una tranquilla discussione tra amici. La preghiera deve essere ritmica, come quando si canta, con un ritmo dolce, ma cadenzato, la preghiera diventerà, soave musica per il cuore, allora la vostra preghiera si unirà a quella degli angeli. Considerate che Dio è un dio di Gioia non di dolore, non di pianto, non di tristezza, egli ama la gioia dei cuori, e desidera che i cuori degli uomini sentano la sua potenza mediante una preghiera che assomiglia ad un canto. Allora il vostro cuore si aprirà e sentirete l'amore di Dio penetrare la vostra anima e tutto il vostro essere sarà avvolto da un abbraccio caldo dello Spirito Santo!  un mio consiglio non chiedete tante cose a Dio, perchè egli sa già cosa voi avete bisogno, piuttosto chiedete un dono, un carisma, qualcosa di speciale, il mio consiglio è chiedere l'ardore di Dio, perchè mediante questa particolare grazia, gli esseri umani saranno agevolati, nel portare agli altri la grazia di  Dio, e otterranno mediante la preghiera verso il prossimo molte grazie. 
Quando pregate, non esagerate con tantissime preghiere, non servono, basta recitare le preghiere in modo  semplice, convincente, sicuro e certo, perchè nella certezza sta la vostra fede. Si perchè è la certezza che Dio fa, che muove Dio benignamente verso di voi, la vostra certezza che nel momento che chiedete avvenga e avviene il miracolo, fa si che esso avvenga in quel momento, come spiega bene le parabole dell' Emorroissa e del centurione; contrariamente chi spera, in realtà dubita, perchè molti infatti dicono "speriamo che di Dio faccia" questa formula è dubitativa della certezza che Dio fa sempre! Se volete ottenere grazia in grande numero e dovete essere certi e sicuri di ottenere nel preciso momento che chiedete. Inoltre dovete imparare a chiedere nel modo corretto, dovete chiedere con sicurezza, cioè se io chiedo la grazia per un mio caro in fin di vita, ma chiedo questa grazia, lasciando fare a Dio, può andar bene, ma anche no, perchè dovete sapere che Dio preferisce salvare l'anima che il corpo, perchè spesso dopo aver salvato quella persona, essa può perdersi , allontanandosi anche dalla fede , se non peggio e di casi ve ne sono tanti, la sua anima può andar persa; quindi Dio preferisce di gran lunga salvare l'anima, piuttosto che veder persa la stessa.  Quindi quando chiedete, chiedete con precisione, esempio:" Dio ti prego salva mia madre, ma lasciamela in vita su questa terra, se è nelle tue disposizioni" questa è una formula che lascia libero Dio di decidere, ma chiede ad Egli di essere clemente e di lasciare quella vita ancora sulla terra. Non temete Dio, non si offende! A meno che non lo offendiate. Colui /lei che riesce a muovere Dio a pietà o misericordia, otterrà grandi grazie. perchè i bambino sono tanto cari a Gesù? Semplice perchè nella loro ingenuità essi si esprimo con candore verso Dio, essi lo amano e credono in Lui, più di quanto non facciano gli adulti, che quasi sempre sono pieni di idee sbagliate che si creano nella loro mente, a causa di un istruzione che irrigidisce le nostre strutture mentali. I bambini non corrono quando pregano, non si agitano, non si distraggono, ma pregano poco, quello è sufficiente. Se non tornerete bambini non otterrete il regno dei cieli. 
Non dico che non dovete pregare, ma che la preghiera non sia ossessiva, che non porti ad isteria, il Signore ama la preghiera, ma detta con il cuore e con l'animo gioioso. Aprite il vostro cuore a Dio, e vedrete meraviglie!