Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

Quiete, volontà e fede.

Quiete, volontà e fede.
Capitolo Trentesimo 
“Io sono Iddio, che ha creato tutte le cose per gli uomini, perché fosse tutto a loro servizio e profitto. Ma l'uomo abusa a suo danno di tutte le cose create per lui."
L'uomo sfrutta eccessivamente e in modo errato del dono che Dio ci ha dato distruggendo la terra.
"Inoltre non si cura di Dio e lo ama meno delle creature."
Non si può amare meno Dio e più gli animali...

"I giudei mi inflissero tre specie di supplizi nella mia Passione."
"Il primo fu il legno, al quale fui affisso, flagellato e coronato. Il secondo fu il ferro, col quale mi inchiodarono mani e piedi. Il terzo, il fiele che mi dettero a bere. Mi bestemmiavano poi come fossi un pazzo, per la morte da me volontariamente scelta e dicevano falsa la mia dottrina. Costoro si sono ora moltiplicati nel mondo e son pochi quelli che mi consolano.”
Gesù accusa gli Ebrei oltre che averlo crocefisso sulla croce, lo bestemmiano e lo passarono e passano per un …

Siamo tutti un po superbi!

Immagine
Siamo tutti un pò superbi! fonte foto
Chi non si riconosce di esserlo significa che lo è più degli altri, anche se lo cela e lo nasconde. Ma anche il mite nella suo essere può talvolta insuperbire, e deve far attenzione a non scivolare peggio. S'insuperbiscono i sapienti che pensano di essere arrivati al capolinea della loro insipienza umana. S'insuperbiscono i dottori della legge che non capisco la lezione di un'angelo che li invitava fermarsi. Ogni uomo tende alla superbia, per conquistare le vette del potere umano, ogni uomo che si mostra tende a far della parola rivelata la sua moneta di scambio, nasconditi affinché solo Dio sa chi sei, e non l'uomo che deve solo conoscere quel che il Signore gli rivela. Non usare la parola rivelata per far moneta ed arricchirti, vivi come Nostro Signore è vissuto, altrimenti non avrei di che gioire quando ti presenterai al Suo cospetto, perchè avrai consumato tutto il tuo tesoro che avresti dovuto avere nei cieli. Vivi di cose semp…

Meditare e riflettere è opera di uno spirito Buono.

Meditate e riflettete bene durante la preghiere quanto qui scritto..

Questo capitolo ve lo lascio senza spiegazione perchè ritengo che ognuno, debba capir da se e per se e che il Signore in modo diverso illumini le vostre menti per farvi capire sencondo le vostre sensibilità e capacità cosa queste parole vogliano dire per voi

Capitolo Ventiduesimo 

La Madre diceva così alla Sposa del Figlio: Tu sei la sposa del Figlio mio. Dimmi che cosa hai in cuore e che cosa vuoi? La sposa le rispose: Tu lo sai bene, Signora, perché sai tutto. Allora la beata Vergine disse: Sebbene io sappia tutto, tuttavia dimmelo con le tue parole, davanti a tutti. 

E la sposa: Due cose – disse – temo, o Signora. La prima sono i peccati, che non piango e temo come vorrei. La seconda è che mi rattristo che i nemici del Figlio tuo siano molti. 

Allora la Vergine Maria disse: Per la prima cosa ti do tre rimedi. Il primo è questo: pensa che tutti i viventi, che hanno uno spirito, come le rane e tutti gli altri animali, a …

Gli animali hanno uno spirito.

Dalle rivelazioni di Santa Brigida di Svezia ...

Gli animali hanno uno spirito. 

" Vergine Maria disse: ... tutti i viventi, che hanno uno spirito, come le rane e tutti gli altri animali, a volte soffrono dei disagi; il loro spirito però non vive in eterno, ma muore con il corpo. La tua anima invece, e quella di ogni uomo, vive in eterno."

Gli animali hanno uno spirito, ma il loro spirito non è eterno, muore con il corpo, molto chiaro!!

Mentre la chiesa sempre sostenne che gli animali non avevano uno spirito, ecco altro errore che la chiesa ha fatto, credendo che solo l'uomo aveva uno spirito, infatti io dissi, precdentemente che gli animali erano sorretti da uno spirito che li governava,  altimenti non sarebbero stati vivi, come noi se ci manca l'anima siamo corpi morti, perchè è l'anima che sorregge il corpo e non il contrario, così gli animali hanno uno spirito. solo che la differenza tra lo spirito dell'Uomo e quello dell'animale è che il nostro è eterno.…

Maria Figlia, Sposa, Madre di Dio si racconta.

http://www.chiesa-cattolica.net/santi/santa-brigida/santa-brigida.php Santa Brigida di Svezia. La  Sposa e Madre di Dio racconta in breve la sua Vita e quella del suo Figlio Gesù.
Capitolo Decimo

“Io sono la Regina del Cielo, la Madre di Dio. Ti dissi di aver sempre sul tuo petto la collana. Ora ti mostrerò meglio che io, fin dall'infanzia ascoltando e comprendendo che esiste Dio, fui sempre sollecita e timorata della mia salvezza e obbedienza. Come poi seppi che lo stesso Dio è mio Creatore e Giudice di tutte le mie azioni, Lo amai intimamente e sempre lo temetti e proposi di mai offenderlo né con parole né con azioni. Saputo poi che aveva data la Legge e i Suoi precetti al popolo e che aveva fatto in suo favore tanti prodigi, proposi fermamente di non amar altri che Lui e sommamente penose mi erano le cose mondane.

Dopo di che, saputo anche che lo stesso Dio avrebbe redento il mondo nascendo da una Vergine, io L'amai tanto, che non pensavo che a Dio e non volevo che Lui solo. Io …

Pregare il Figlio è come pregare la Madre.

Pregare il Figlio è come pregare la Madre.
http://www.chiesa-cattolica.net/santi/santa-brigida/santa-brigida.php Le Rivelazioni Celesti di Santa Brigida di Svezia - Libro Primo
Capitolo Ottavo

"Io sono la Regina del Cielo. Tu ti preoccupi come debba lodarmi. Abbi per certo che ogni lode fatta al Figlio mio è una lode per me."
Qui ci sta dicendo che non ci dobbiamo preoccupare che si preghi meno la Madre del Figlio, ma dice che se tu preghi il Figlio è come se pregassi la Madre, non cambia nulla!   Perché la Madre porta al figlio per cui è logico.
"Chi disonora Lui, disonora me; perché tanto fervidamente io l'ho amato ed Egli ha amato me, che fummo quasi un cuor solo. Ed Egli ha amato me, vaso di terra e mi ha tanto onorata da esaltarmi al di sopra degli Angeli. Così dunque devi tu lodarmi."
Quindi ovviamente se uno non “s’ inginocchia” innanzi al Figlio o lo  disonora in altro modo, ovviamente il disonore va anche alla Madre, è chiaro! Poi la Madre di Gesù spiega le m…

Santa brigida di Svezia e la veste dell'anima.

http://www.chiesa-cattolica.net/santi/santa-brigida/santa-brigida.php Le Rivelazioni Celesti di Santa Brigida di Svezia - Libro Primo
 Il capitolo sotto stante è estremamente interessante, perché spiga non tanto il vestire, quanto il vestito dell’anima, cioè come si deve presentare innanzi a Cristo.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Capitolo Settimo

"Io sono Maria, che ho partorito il vero Dio e vero Uomo, il Figlio di Dio. Io sono la Regina degli Angeli. Il Figlio mio ti ama con tutto il cuore. Tu devi essere “adornata” di onestissime(umili) vesti. Ti mostrerò come e quali devono essere. "
"Come dunque vesti prima la camicia, poi la tunica, le scarpe, il mantello e la collana sul petto, così devi vestire spiritualmente." 
La camicia è la contrizione. = confessione.
"Come infatti la camicia è più vicina alla carne, così la contrizione e la confessione sono la prima via della conversione a Dio. Con esse è purificata la mente, che prima godeva nel peccato ed è frenata la carn…

Gesù richiama.

il Signore chiede di non occupasi più di chi sappiamo!

Poco fa (28set.2015 ore 23:40) mentre stavo elaborando un immagine, per fare un quadro, il Signore mi ha interrotto, e mi ha detto questo:
Fa attenzione figlio, di non esagerare con i tuoi attacchi verso chi sai, perchè questo  modo di porti non solo ti renderà inviso a tanti che sono dalla loro parte e gran parte del mondo lo è già, però attento che anche se tu difendi Me, per far capire al mondo loro errori, per giusta correzzione, poi in realtà tu senza accorgetene gli dai risalto, gli esalti maggiormente ed essi si gloriano, perchè sfruttano anche chi si oppone per apparire come martiri, perseguitati. 
Sa che irrita molti del mio popolo, per cui spinge affinche si creino separazioni, confusioni; in pratica lo rendi maggiormente visibile. 
Tu ed altri nel tentativo di far comprendere la verità, attraete su di voi il popolo che invece di comprendere le vostre parole si contrappone a voi, vedentovi come indivui dannosi da elimina…