Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Di chi ha paura il demonio?

Di chi ha paura il demonio?
I demoni in generale li descriviamo come demonio, tanto è tutta la stessa cosa, anche se hanno identità e forme e soggetti diversi, ma si possono catalogare come un essere solo.
Ha paura di un essere umano? No di certo!
Molti esorcisti dicono satana ha paura di noi!!! Sarà vero? Satana non ha affatto paura dell’esorcista come essere umano, ma semmai ha paura dello Spirito Santo che in esso alberga, ha paura delle fede del soggetto umano e delle certezze di fede, ha paura della protezione che questo uomo o donna può avere, ma certamente dell’essere umano in se stesso come carnale non ha affatto paura, anzi.
Quindi quando gli esorcisti un po’ spavaldamente dicono che si sento forti contro satana, sbagliano, dovrebbero essere prudenti anche nelle loro risposte e dimostrare più umiltà anche innanzi alla telecamere dato che il maligno è abile a cogliere piccole sfumature di presunzione. Dovrebbero dire che non temo il demonio, perché Credono fermamente in Cristo è…

Verso la santità o la dannazione!

Verso la santità o la dannazione!
Tutti credono che  un uomo quando viene preso da Dio rimanga perfetto per il resto della sua vita, ahimè devo dissentire a tal proposito, dovete sapere cari fratelli, che non solo gli atei o i pagani o i laici sono presi dal maligno, ma anche coloro che sono sulla strada della santità, anzi coloro che sono su questa strada sono di molto più tentati di voi, che non siete stati toccati dallo Spirito Santo. Per cui un essere umano che viene preso da Dio e fatto suo apostolo/a può essere toccato dal maligno tanto quanto un qualsiasi altro essere umano, non pensiate che costoro sono immuni, anzi su di loro il maligno si accanisce con più forza, con più determinazione, e se non tengo alto il vessillo di Cristo essi possono cadere anche nelle sue mani. Spesso coloro che pensano di essere ripieni di Spirito Santo, sono vuoti di esso e spesso sono pieni di se stessi, se essi non rimangono in umiltà e non portano la loro croce, allontanando giorno per giorno il…

Tenete i vostri occhi lontano dal peccato!

Gesù: “Il cuore non pecca se l’occhio non vede”
Cari figli, Vi ho sempre detto che il peccato viene dal cuore dell’uomo, ma vedo che voi non volete capire le mie parole,  leggete ma senza meditare e senza  viverle, a cosa serve che io vi abbia lasciato una parola  per il vostro bene quando vedo che leggete e non mettete in pratica giorno per giorno gli insegnamenti? Ma vi dico di più, per farsì che il vostro cuore non sia preso dal male, dovete tener lontano dai vostri occhi tutto quello che può produrre male, prima che arrivi al cuore il peccato passa dall’occhio, esso è la porta al peccato, ciò che il vostro occhio vede, assimila e anche se non lo volete nel momento in cui vedete, giorno dopo giorno quell’immagine, quell’evento, quel simbolo, esso si fissa in voi, e crea turbamento, fino al punto da generare desiderio che porta inesorabilmente al peccato. Quindi cari figli tenete lontano da voi tutto ciò che induce l’occhio e poi il cuore a peccare.
Lontano da voi ogni cosa produca p…

Peccato generazionale.

Peccato generazionale. Giovanni 9,2-3""2 e i suoi discepoli lo interrogarono: «Rabbì,chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché egli nascesse cieco?».3 Rispose Gesù: «Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è così perché si manifestassero in lui le opere di Dio.""
Penso che una parola definitiva su questo discorso dei peccati generazionali la dà Gesù in questo passo di Giovanni
Si parla del cieco nato, come si sa bene, i discepoli ovviamente chiedono chi avesse peccato perché fosse cieco, pensando che la cecità fosse derivata da un evento peccaminoso  proprio o dei genitori … ma Gesù risponde : “Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è così perché si manifestassero in lui le opere di Dio.”
Dice che nessuno ha peccato, cioè ne lui ne i suoi genitori, ma che la cecità è stata voluta da Dio, per una ragione diversa dal peccato.
La frase nel suo insieme fa capire bene tutto il discorso che Dio riporta in altri passi dell’ A.T. e che qui Gesù senza riportare direttame…

Le malattie servono per evitare l'inferno!

Le malattie servono per purgare i peccati!
Gran parte della popolazione nel mondo, muore a causa di malattie, dovute a svariati fattori, altri invece lasciano questa terra velocemente sia per morte naturale che improvvisa, ma la gran parte della popolazione prima di andarsene soffre su un letto di dolore, che siano adulti o bambini.
Spesso la gente non si rende conto che le malattie servono per purgare i nostri peccati, e spesso la gente non sa, che anche i peccati possono generare le malattie, molto spesso peccati reiterati migliaia di volte portano come conseguenza collaterale allo sviluppo di malattie, specie tumori. 
Ma le malattie di qualsiasi genere, provocate da qualsiasi evento, vengono usate affinché l’essere umano possa salvarsi dalla dannazione eterna. Ecco perché molte persone che soffrono per anni ed anni, non riescono mai a guarire, perché esse hanno danneggiato se stesse, spesso mediante il peccato personale, oppure quello derivato da generazioni passate, atti di genit…

GLI ANGELI SONO INVIDIOSI?

GLI ANGELI SONO INVIDIOSI?

KOLBE:«SE GLI ANGELI POTESSERO ESSERE INVIDIOSI DEGLI UOMINI, LO SAREBBERO PER UNA COSA SOLA, L'EUCARISTIA»
 “l’Eucaristia, rappresentata dal calice con l’ostia nelle mani degli angeli e sotto questo simbolo una scritta: «Ecco la bontà del nostro divin Salvatore e il suo amore per gli uomini!». «Se gli angeli potessero essere gelosi degli uomini, lo sarebbero per una cosa sola: la santa Comunione». E ancora: «Quale grazia, quale dignità poter ricevere la santa Comunione»” ………………………………….. Questa considerazione di Massimiliano Kolbe non è esatta, il fatto stesso che gli angeli vivano in stretto contatto con Dio Padre, Dio Figlio e Dio spirito Santo, sono immersi continuamente in quello che è la gloria perfetta di Dio, essi si nutrono di Dio in ogni istante, come se prendessero la santa eucarestia, non c’è differenza tra il nostro assumere il corpo di Cristo in noi, e vivere in Dio perennemente è la stessa identica cosa. Solo che noi assumiamo mediante una sost…

Genesi : I due alberi....chi sono veramente?

Immagine
Genesi : I due alberi...
Noi lo conosciamo come un albero, ma sappiamo benissimo che la figura dell’albero è solo una copertura per indicare un essere che ha piedi = radici, gambe, busto = tronco, braccia, testa = rami. Quindi Dio ha posto nel giardino dell’eden due esseri simili, ma diversi tra loro, ognuno dei quali poteva dare dei frutti. 
Iniziamo con l’essere della conoscenza del bene e del male … essendo che conteneva in se sia il ben che il male esso era un essere duale, in egual misura, ma di cosa tratta questa conoscenza, era una questione di scienza, No! Il termine conoscenza indica chi conosce come si fanno le cose, o chi sa come le cose vengono fatte, oppure ha in se quella sapienza necessaria per poter fare qualsiasi cosa, ma sarà questa la conoscenza che parla? No! Nemmeno questa, ma allora di cosa si tratta, vediamo un attimo di capirlo, dice conoscenza del bene del male sta nella frase il senso … esso conosceva il bene e il male, cioè sapeva fare il bene tanto quanto …

Se Cristo non è risorto, è vana la vostra fede

Immagine
“Se Cristo non è risorto, è vana la vostra fede”




10 maggio 2015. 17:30-35

Oggi durante la S.Messa, per la prima volta, questa frase mi ha colpito come un macigno, 

il Sacerdote: "Se Gesù non fosse risorto, sarebbe vana la nostra fede!” 
Curioso l’avevo letta sentita migliaia di volte, ma oggi mi ha scosso. Allora quando dopo la messa il sacerdote ha fatto un rosario ecumenico con i cristiani ortodossi, mentre ero in preghiera il Signore mi parla. Con una semplice frase.
Gesù: “Mosè credette senza vedere! Voi perché sono risorto avete creduto? Dove sta la vostra cieca fede!  Beati coloro che credono senza aver conferme, perché saranno santi!”

Qualcuno dirà, ma io che ne so, se quanto qui affermi è la verità o se quanto hai sentito o visto era il Signore?

La mia risposta potrebbe essere solo questa, la persona prima di tutto è libera di credere a quello che vuole, poi risponderei a chiunque come Cristo ha detto: "Satana non uccide satana", ma anche, satana non fa un piacere a Di…