Biografia - Chi è Boanerges?

by Boanerges Yhwhnn
Dopo nemmeno due settimane di pubblicazione ho deciso di rimuovere una parte dei contenuti specifici alla mia famiglia e a me, così non avrete più da malignare, devo dire che la gente è veramente molto lunatica e strana e anche molto cattiv; prima ti chiedono di pubblicare qualcosa per capire chi sei, poi però una volta che hai pubblicato, usano quello che poni per pugnalarti, capisco che per taluni certi discorsi possano sembrare irreali, ma ahimè non posso farci nulla se sono la verità e per fortuna che mi sono anche contenuto. L'uomo non si smentisce mai, è proprio schiavo del maligno, ma la sua più grande arte è quella di cercare sempre il male dove non c'è! E il bene diventa tutt'altro; con queste premesse l'umanità è destinanta inesorbilmente a finire il suo viaggio in un baratro.
Dio ci ha insegnato cosa sia il vero amore che lui prova per tutti gli esseri umani, è quello che io cerco di dare agli altri. Non è facile, trasporre l’amore di Dio, verso gli altri esseri umani, spesso l’uomo fraintende, perché è malizioso, ma se l’uomo sapesse, di quale amore sconfinato è Dio, piangerebbe di gioia per tutta la vita, ma l’uomo non lo capirà mai, e per me è pure difficile spiegarlo. Dio non crea barriere, non crea separazioni, ne caste, ne c’è un basso o un alto, certo LUI è Dio, ma Egli ama tutti i suoi figli come se fossero primi suoi figli, come se fossero tutti come il suo Gesù, Egli ama un uomo o una donna come se fossero amanti suoi, vuole da noi che noi lo amiamo così, Egli non ha preferenze di sorta, non odia nessuno, neppure i diversi, come li definiamo noi, per lui un omosessuale ha lo stesso valore di un etero, solo che Egli vuole che la vita sia preservata e che ogni uomo, che sia in grado di procreare porti avanti, il suo frutto, nella storia del mondo perché ognuno di noi, da qualcosa di buono al mondo, per la sua evoluzione, e non ha mai detto che due amici non si debbano amare, dopo tutto, cos’è l’amore, non il sesso come noi lo intendiamo.
 L’amore è Dio, perché da Dio viene, l’amore è un dono di Dio, se si sapesse veramente si saprebbe veramente donarsi, invece il mondo non ama, neppure se stesso. Se hai in te, Dio hai in te il  suo amore. Siamo noi che creiamo divisioni, e separazioni caste, e ogni sorta di paletti poniamo tra di noi, confini, infiniti, nelle nostre nazioni, città, case e chiese, e nelle nostre menti, ma questo non esiste nel regno di Dio, se Dio odiasse i diversi perché molti santi lo erano diversi? Lo stesso San Paolo lo era, invece Dio lo ha voluto per se. Io spesso mi ritrovo assorto in pensieri non miei, guardo i prati i fiori e ripenso a quanto di bello ho visto nelle innumerevoli estasi, che Dio mi ha donato, del suo regno, indescrivibile, nulla di quello che possiamo immaginare si avvina a quello che è il paradiso. Prendete una dolcissima e soavissima musica, immergetivi in essa, e lasciatevi cullare da essa, ecco qualcosa di vagamente simile, in una luce che non ha pari sulla terra ne in tutto l’universo, non è spiegabile.

Qualcuno mi chiederà se ho mai tentato di entrare in seminario, ma certamente che ciò provato, ma con mia amaro dispiacere sono stato rifiutato, con questa battuta:” le persone come lei spirituali non le vogliamo, sono un problema per noi grosso da gestire, noi vogliamo gente capace gestire danaro! “  per ben tre volte ; allora ho capito che non era il mio posto, ma fin da bambino sognavo di diventare sacerdote del Signore, me lo sentivo dentro, che doveva essere così, m’è sempre dispiaciuto, a forse sarei stato un grosso problema perché il mio carattere non era e non è per nulla morbido, oh, si sono buonissimo, tranquillo, pacato, ma impetuoso come fiume in piena, per nulla facile da domare, quando il Signore mi ordina di fare qualcosa, devo farlo, le punizioni sono ben poca cosa, ma meglio non ci siano, quindi sarei capace anche di scagliarmi contro qualsiasi autorità sulle terra, anche ecclesiastica, senza timore alcuno, tanto il Signore mi ha già garantito che chi scomunica me, sarà precipitato immediatamente nell’inferno … beh, questo per me è tantissimo e va ben oltre ogni mia immaginazione. E sottolinea che forse, il mio ruolo è più di quello che penso. Ho conosciuto in questi 20 anni, molte persone stigmatizzate, Un'altra suora e non è l’unica con le stimmate, mi disse innanzi ad almeno 70 di persone tra religiosi e  gente comune, disse che Gesù mi aveva nominato suo apostolo, esattamente con queste parole:"Nostro Signore Gesù ti nomina suo primo apostolo", la cosa scatenò tra i sacerdoti, una vera rissa, talmente forte che un paio di questi erano talmente sdegnati contro Dio, che lo bestemmiarono a più riprese. Ma sappiamo bene che la chiesa mai acceterebbe questa nomina di Dio, visto che secondo loro sarebbe come un intrusione della vita della chiesa stessa, ma Gesù non intende intromettersi nella chiesa degli uomini, ma Egli è padrone della Chiesa spirituale che lui ha fondato e può gestire le sue cose come meglio crede e cmq intervendendo anche in quella umana, visto che noi siamo sue creature e che le sacre scritture gli appartengono, Lui può fare quello che vuole, anche distruggere tutto.
Dal 1980 in poi iniziarono i messaggi, oggi sono un po’ diminuiti, ma ciò non è dovuto al Signore, ma da me, che gli chiesi di ridurli, ma ogni tanto arrivano ugualmente, ma la mia mente è talmente ricca di conoscenze che potrei farne a meno, ma la volontà di Dio sul mondo io non la conosco, almeno non conoscono quella celata. Adesso basta va …. Non amo tutte questi discorsi …  qualcuno più curioso o in cerca di cavilli satanici, vorrà sapere se ho mai avuto fenomeni di levitazione, ma certamente, sempre però in presenza del Santissimo, oppure quando alle volte vado a prendere la comunione, ancora oggi, ogni tanto, se mi lascio andare e non oppongo resistenza, posso dire che ho avuto anche fenomeni di luminescenza, e anche è apparsa un corona di luce attorno al mio volto una sola volta. Sono in grado di vedere, sentire, non solo la persona con cui sto parlando, ma avverto anche i suoi pensieri, anche via internet, ma non sempre, sento anche se qualcuno mente, anche al telefono e spesso so chi mi sta per chiamare, se il Signore me lo permette, una volta però erano più forti, ora un po’ meno, dipende molto dalla persona e dal momento che vivi. Ho previsto molti eventi gravi in questo mondo in tempi lontani, dall’accaduto. Credo che il bello debba ancora arrivare.. Naturalmente più grandi sono i doni, e maggiori sono le sofferenze, magari tutto ciò fosse privo di sofferenze, sarebbe troppo bello, invece se vuoi tanto devi essere disposto a dare tanto, a Dio, mediante l’umanità che Egli ama. Spesso quando Lui è afflitto lo sono pure io, diciamo quasi una simbiosi.

Oggi molti veggenti che dicono di essere tali mi conoscono e curiosamente spesso mi contattano per sapere se quello che hanno è vero o meno, curioso, perché io non mi sono mai considerato nulla, neppure un veggente, anzi non tollero essere additato come tale, e non ci tengo ad esserlo, eppure ne ho conosciuti molti, veri e falsi. Ma la tentazione di esserlo è sempre stata lontana da me, ho sempre detto sono me stesso e nulla di più e nulla voglio, avrei fatto un sacco di soldi, se avessi fatto come tutti gli altri, ma non è questo essere un veggente. Un veggente deve essere silenzioso invisibile, ma per portare molto frutto a Dio, non in chiacchiere. Mosè aveva Aronne come suo portavoce, io  non ho nessuno, no sbaglio ho mia madre, che infatti lei fa da portavoce a me, ma in modo discreto, ma Dio mi ha fatto strada …   un veggente vero, deve essere come un Mosè, e lascia agli altri portare la sua parola che riceve e vivere nell’umiltà, nelle semplicità, senza sfarzi, senza eccessi … puoi anche non essere un sacerdote, non ha importanza, ma vivere nella castità si. Poi negli ultimi anni il Signore e Sua Madre mi hanno dettato alcune preghiere bellissime, mi hanno ordinato di comporre una coroncina sulla base delle conoscenze che ho, dicendomi che qualsiasi cosa avessi scritto, sarebbe stata benedetta e qualsiasi cosa, avessi ordinato in nome di Gesù si sarebbe manifestata così come l'avessi ordinata, naturalmente per questa coroncina loro mi hanno seguito, nella composizione. e anche i doni che ho non li uso perchè ritengo di non esserne degno! Così ho fatto,Dio poi ha approvato che era cosa buona e bella e l’ha benedetta "la Gloria di Dio" la giaculatoria che contiene è la preghiera che gli angeli fanno alla maesta di Dio ogni giorno.…. Nella speranza che l’umanità intera la usi, per glorificare Dio. Si sa l’uomo, interpreterà queste cose, anche come maligne, ma io lo so già è già tutto scritto e tutto previsto, nulla di quello che facciamo è veramente libero, noi crediamo di essere liberi, invece siamo illusi, siamo liberi fin dove ci viene dato di esserlo, siamo solo liberi di decidere se stare con Dio o con satana, per il resto non esiste nulla di nulla , il così detto libero arbitrio non esiste è un illusione mentale umana, che ci fa credere e desiderare di essere liberi.

 Se l’uomo sapesse di quale amore, è amato, piangerebbe di gioia tutto il giorno … ma l’uomo non sa, e non se ne cura, neppure i nostri sacerdoti che sembrano tanto sapienti. La chiesa umana è solo pronta a stabilire cosa Dio può non può fare, alle volte mi verrebbe da gridare che sono solo stolti!!  Pensano di possedere un potere, ma in realtà non posseggono proprio nulla, se non è Dio a concederlo realmente, nulla di quello che ordinano si realizza. L’uomo chiede a Dio la grazia quando sta male, quando è in punto di morte, quando è nella disperazione, e nella povertà, ma poi si dimentica di quel Dio che lo ama tutti i giorni e tutti minuti; l'uomo si ricorda di Lui solo quando ne ha bisogno, attenti cari fratelli, che così pensando e facendo, si finisce diritti all’inferno! Dio non vuole le mele piene di veleno, vuole le mele anche tarlate ma pure senza veleni. Dio non apprezza la bellezza del corpo, nè l'agile corsa del cavallo, ma lo splendore dell’anima. Certo se alla bellezza si confà anche l’anima meglio ancora.

Ricordate che non siete voi importanti, ma Dio che vi ama, vi ama nei fratelli e nelle sorelle. Io voglio rimanere così, finche il Signore non vorrà diversamente, ma sarà lui a portami allo scoperto, non io, non voi.

Una cosa importante che voglio dire a differenza di tutti soggetti che si dicono "veggenti", profeti, ecc" io veggente non lo sono, sono altro si!, forse sono uno dei pochi o l'unico che non guadagna nulla da tutto questo, avrei potuto scrivere libri, divulgare materiale, per guardagnare soldi a palate, su questi doni che Dio mi ha dato, ma non è stato così e non lo sarà. Nessuno mi conoscere all'infuori di una ventina di persone nella realtà come persona. Gli altri 7milianrdi di esseri umani non sanno nemmeno che faccia ho. Quindi sono assolutamente atipico come persona con dei doni o carismi, perché metto Dio al primo posto prima di me. Non sono un pazzo schizofrenico, ne ho turbe di nessuna natura, sono estremamente equilibrato, tant'è vero che ho molti amici tra medici, ingegneri, psichiatri, avvocati, magistrati, ecc... Quello che è certo che non amo mettermi in mostra, addirittura tendo a essere schivo. Non sono fidanzato con nessuno ne donne, ne uomini, lo preciso perché la malizia degli esseri umani è enorme, ne ho l'intenzione di esserlo, anche per altre ragioni, personali. Non sono un ragazzino ormai non più, ma sono di aspetto giovanile, tutti mi danno circa 35 anni. Basta così, il resto è troppo.