sabato 26 ottobre 2013

La verità è veramente amata?


La verità è veramente amata?

Ogni società umana ha perseguito una verità, o meglio dire molte verità, ognuno si crea una sua verità fatta su misura. Però la società ha una verità unica riconosciuta da tutti in modo univoco. 

Ma la verità da dove nasce? Qual è la sua origine? Da dove trae energia per sussistere?

Dobbiamo prima capire qual è l’origine della verità e da cosa essa nasce.

Fin dagli albori della storia umana, l’uomo ha sempre cercato di distinguere il vero dal falso, il bello dal brutto, il buono dal malvagio, la luce dalla tenebre. Per l’essere umano la verità è un elemento fondamentale per sua sussistenza, persino per la sua compressione logica è necessaria la verità, senza la quale ogni nostro pensiero diventa irreale e non logico, senza la quale non possiamo fare nemmeno un pensiero di senso compiuto, perché ogni nostro pensiero si avvale di ciò che esprime la verità.  In sostanza possiamo dire che il nostro cervello si nutre di verità. Infatti la menzogna che è il contrario della verità, è una negazione della logica nel pensiero umano. Negare la verità significa essere non coerenti con la verità. Ma la verità cos’è? La verità è un pensiero precostituito che nasce e trae fondamento dal principio di tutte le cose, essa si è stata originata da chi ha generato tutte le cose, essendo la materia fisica e non fisica, visibile e non visibile, reale, essa è vera, cioè esistente; anche se la materia a svariate forme di esistenza, essa è sempre esistente, quindi impregnata di vita. Ciò che è vita è vero e ciò che è vero è vivo e ciò che è vivo è verità, la verità è esistente, come un essere esistente, perché vivente. La verità è vivente! La verità è il fondamento su cui si basa il nostro vivere, senza la quale nulla sussiste di ciò che per noi esiste e che per noi non esiste, secondo il nostro limitato modo di pensare. La verità, è un essere pensante, che rende vivente ogni suo pensiero, il quale pensiero espresso dalla verità, conduce alla formazione di nuova materia vivente, ogni particella del creato vivente, sussiste nella verità, sia nel visibile che nell’invisibile, in modo perfetto, ogni cosa originata da questa matrice che è la verità, da origine a tutto il creato esistente perché vivente, ogni atomo, sasso, pianta, animale, uomo, spirito, ecc., è vivente, perché vero, perché esistente. Tutto è espresso, nelle verità, ma essa, è il mezzo del Verbo, il quale manifesta la sua presenza mediante la Verità.

Ora ritorniamo alla prima domanda. La verità è amata?

La verità non può non essere amata, perché noi siamo fondati e generati da essa, ma un conto è dire, che il nostro vivere è intriso nella verità universale che è vivente in tutte le creature e fondamento di vita, un conto è ammettere in noi il ruolo della verità in senso di principio della verità. Si perché mentre la verità svolge ogni giorno il suo compito nella generazione di ogni principio, la verità quella morale, etica, filosofica, giuridica, scientifica, psicologica, sono ben altra cosa. Un principio morale (verità univoca) non sempre è accettato da tutti, perché mentre per me una mela è gialla, per un altro potrebbe essere rosa, o rossa, o verde, ecc., di conseguenza il principio della verità rimane realmente quello che è, solo che il principio morale per la mente umana può cambiare a seconda di come un essere umano, applichi quel principio generale di verità. Di conseguenza accade spesso che la verità, diventa molto poco amata, anzi tra gli uomini la verità è molto, molto defraudata del suo vero senso principe, come fondamento di una verità assoluta. Di conseguenza abbiamo che io ho una mia verità che potrebbe collimare con la verità assoluta, un altro essere umano ha una sua verità che è il contrario di vera, altri ne creano di altre verità, ma il creare verità non conformi alla verità assoluta, quella che regna sovrana nel Verbo, porta come conseguenza che tutte le varie e svariate sfumature umane di una stessa verità, sono menzogne! Anche se per noi, per ognuno di noi, la nostra personale verità corrisponderebbe ad un verità apparentemente assoluta. Ma nel contesto di una Verità dettata dal Verbo, essa dimostra tutta la sua falsità.

Quindi di conseguenza non esiste nessun essere umano che ami veramente la verità assoluta, del Verbo, fondamento assoluto della Verità pura e perfetta.

By Boanerges  redatto alle ore 15:00 del 26/10/2013

 

FUGGITE DA CHI VI ADULA E DA CHI USA CRISTO CONTRO CRISTO.

Attenzione a chi vi omaggia e vi adula!!! Tutti noi siamo felici quando la gente ci fa i complimenti, ma quando questi so...