giovedì 10 luglio 2014

Basi fondamentali per stabilire l’autenticità!

Basi fondamentali per stabilire l’autenticità!

Riepilogo nozioni fondamentali per capire l’autenticità di qualsiasi testo di natura soprannaturale legato al soggetto ricevente.

  1. Prima di tutto si parte da un fattore fondamentale assoluto, satana come tutti gli angeli non conosce il futuro, questo è un dato di assoluta importanza per capire se un fenomeno di chiaroveggenza è autentico, egli conosce tutto quello che è passato ma del futuro non sa nulla.

  1. E’ fondamentale conoscere il soggetto scrivente bene nei suoi particolari, non tanto sapere nome e cognome che non contano nulla, ma sapere quali studi ha fatto, chi era in vita, se un ecclesiastico o  un civile o militare, qual’era il suo grado di cultura, che età aveva nel momento che ha ricevuto tali messaggi, ispirazioni, profezie, documenti, ecc, importante anche valutare bene lo status economico, sociale, politico e psichico della famiglia oltre che personale.

Riepilogando quadro generale del soggetto:

    1. Prima si da un occhiata la testo, per verificarne i contenuti se di natura divina o satanica è un aspetto fondamentale, è si! perché non sempre i contenuti di un testo provengono da Dio, spesso sono più di natura  umana che divina o satanica. (*A)
    2. Poi se, si è stabilito che il testo non è satanico o per lo meno non ha basi sataniche in se, si proceda alle altre valutazioni.
    3. Età in cui ha ricevuto tali comunicazioni
    4. Studi effettuati, se o non ci sono e che tipo.
    5. A quale società appartiene se civile o ecclesiastica.
    6. Stato di salute personale del soggetto e famiglia di origine.
    7. Luogo dove ha ricevuto tali comunicazioni.
    8. Vicende che lo riguardano e situazione socio-storica del periodo in cui ha ricevuto tali testi.

Solitamente la situazione socio-polica-storia del momento in cui si è ricevuto il messaggio, ha un certa incidenza sul messaggio stesso, specie quando il messaggio non è autentico.
Le vere profezie vanno oltre il tempo presente e dimostrano in se stesse una conoscenza del futuro anche a distanza di pochi giorni, perché come detto satana non conosce il futuro, lo può captare come facciamo noi, lo può ipotizzare, ma non lo conosce e non ha sicurezza di tale futuro, ne del tempo o del momento esatto in cui avverrà. Per cui può far credere di conoscere, può dare date, nelle quali egli stesso vorrebbe far avvenire certi eventi, ma non sa nulla se essi poi si manifesteranno, ipotizza e cerca di azzeccare, come un terno al lotto.  Certo conoscendo molto bene la natura umana, alle volte ci azzecca, ma non conoscere gli venti futuri determinati da Dio egli non sa assolutamente nulla. Per cui quando troviamo scritto in tale data che solitamente sono sempre approssimative per anno e mai per data presissima, sono rarità, significa che il messaggio se si avvererà è autentico, perché naturalmente dobbiamo attendere l’evento, sotto quel punto di vista, a meno che non siamo saggi e cerchiamo di evitarlo….ma ahimè la saggezza non è di appannaggio di tutti…
    1. Caratteristiche personali del soggetto, cioè carattere, tipo di educazione, varie predisposizioni ed hobby, ecc.
    2. Fondamentali anche i peccati del soggetto, tra cui la superstizione, perché per quanto se ne dica anche questi sono necessari per capire diversi aspetti, non esiste nessuno che non abbia anche il minimo peccato, per quanto si pensi che i soggetti oggi definiti santi siano perfetti, ma non è così, pure loro avevano dei peccati, si pur piccoli ma vi erano per esempio l’essere burberi, scontrosi, lunatici non è un dato molto edificante, cmq meno dannoso di un peccato grave reiterato.
    3. Importanti sono anche le vedute o propensioni sessuali del soggetto, siamo esseri umani, e quindi ognuno abbiamo vedute diverse, in ciò però spesso la gente le cela per tante ragioni, ma un attenta osservazione rileva molto di più di quanto non sembri. Ricordiamoci che il portare occhiali scuri è tipico di chi nasconde gli occhi e ciò significa che il soggetto cerca di fuggire da qualcosa, non è solo una moda. Anzi chi nasconde in realtà svela!
    4. Non dimentichiamo poi di vedere se per caso attorno a chi riceve la comunicazione possano esserci altre realtà che spingono o che hanno interessi diversi.  Esempio il caso Medjugorje, i “veggenti” sono sostenuti dai frati francescani, questi sicuramente hanno una certa influenza su costoro anche se essi non diranno che è così, ma in realtà l’influenza c’è sempre anche involontaria. Un certo condizionamento lo esercitano, solo per la presenza.
    5. Per finire si passa allo studio profondo della profezia stessa.


L’aspetto fondamentale di tutto ciò è quello soprattutto di capire bene gli studi effettuati dal soggetto ricevente la profezia…
Perché come ho espresso in altri testi, più il soggetto consoce realtà diverse dalla propria, cioè più esso ha in se informazioni date da studi in materia di filosofia, religione, spiritualità cita di santi profeti, martiri e testi antichi, meno esso può essere considerato autentico.
Qualcuno mi dirà perché, ma il motivo è semplice il nostro cervello è un mega computer che registra ogni singolo impulso nervoso, e tutto ciò che attraverso i sensi si riesce a cogliere, quindi ogni singola parola letta da qualsiasi testo, di qualsiasi natura, fa si che il cervello costruisce in se una banca dati tale da essere competitivo con tutti gli altri, quindi una conoscenza umana superiore. Però questo è un fattore negativo, per chi viene preso ed usato dallo spirito Santo come mezzo di comunicazione con gli esseri umani, diciamo che è preferibile che un soggetto sia ignorante in tutto, anziché sia un erudito ingegnere o un ecclesiastico di geniale. Perché chi ha notevoli conoscenze culturali ha facilità di attingere involontariamente a queste e creare involontariamente anche inserimenti di contenuti non dettati dall’entità comunicante. Sappiamo bene che il nostro cervello spesso quando deve raccontare o ripetere qualcosa non ripete mai esattamente nella stessa sequenza a meno che il testo non sia corto e memorizzato decine di volte, ma generalmente il cervello ripete le cose non meccanicamente e se non ricorda anche un piccolo articolo esso, cerca qualcos’altro per sopperire a quelle mancanza, ma facendo ciò il testo originale viene alterato. Me ne accorgo io che ho queste cose, figuariamoci se non accade a qualsiasi altro. Per questa ragione, i testi di natura derivanti da ispirazioni/comunicazioni li scrivo direttamente o a penna o al pc, nel momento in cui li ricevo, per quello alle volte ci sono degli errori, perché spesso non riesco a star dietro alla dettatura o al discorso, non riporto in un secondo momento perché so che il cervello può non ricordare tutto un intero discorso e modificherei involontariamente i contenuti. Oltretutto bisogna anche far attenzione ad un altro aspetto, quando si ricevono “contenuti sacri”si deve scrivere istantaneamente, cioè praticamente in contemporanea, lasciandosi attraversare; in pratica vieni usato come una telescrivente, in modo da non avere il tempo necessario per ragionare e modificare nulla. Il messaggio non deve rimanere depositato nella mente neppure per un minuto, perché per quanto sia breve il lasso di tempo, ma esso può essere modificato, addolcito, infiorato, ridotto, secondo il nostro sentire e secondo l’umana natura che ha la tendenza sempre di autodifesa, che in noi è fortissimo e incontrollabile. Nel caso specifico di apparizioni, l’entità stessa esercita un controllo mentale e protegge il contenuto del testo, però può accadere che volontariamente il soggetto lo modifichi. Allora abbiamo un involontaria modifica senza malizia, e una volontaria modifica per interessi diversi.  Quindi per questo Dio, sceglie e preferisce bambini a laureati, teologi e studiosi, perché il bambino ha un cervello privo di informazioni che renderebbero non veritiero il messaggio o la profezia. O cmq sia molto discutibile perché l’adulto che ha studiato, che è anche un ecclesiastico ha già una conoscenza della materia religiosa e spirituale tale da rendere quasi vano un messaggio ricevuto, perché potrebbe essere, che in realtà il soggetto laureato o studioso, attinga anche involontariamente alle conoscenze che ha già in se di naturale spirituale. Per cui è difficilissimo dire se quel testo può essere considerato autentico o meno. Anche lo studio dell’apocalisse testo profetico, come di altre parti delle scritture, sortirebbe il medesimo effetto, chi lo ha studiato, letto anche una sola volta, è sufficiente per dire mettiamo in puntini sulle i!  Oltretutto, quando un ecclesiastico che poi potrebbe divenir santo, scrive profezie per il futuro, si deve assolutamente tener presente i suoi studi in materia, altrimenti non si rende giustizia, a chi questi studi non li ha mai fatti. Questo per dire che è più credibile uno che di queste cose non le ha mai lette, anziché uno che ha fatto della sua vita studi notevoli su di esse.
Ribadisco che la scelta di Dio cadrà sempre sui bambini, o su persone ignoranti, anziché teologi o studiosi.  Io capisco, che discorsi di questo tipo possono dar fastidio specie ai teologi che dopo tanti anni di studi non hanno mai visto Dio, ma purtroppo le scelte le fa Dio, non il sottoscritto.  E come dice papa Francesco, “chi sono io per giudicare” aggiungo l’operato di Dio?


Quindi prima di stabilire l’autenticità di una profezia, bisogna vedere tutto questo, da ciò comprenderemo l’autenticità.

(*A)  Il testo può essere di natura divina, satanica o umana che differenza c’è!

Partiamo dal presupposto che Dio e satana sono due entità soprannaturali che controllano in un certo la natura materiale ed immateriale, per cui le loro conoscenze sono astronomiche a confronto delle nostre. E il loro modo di scrivere in un certo senso assomiglia, satana cerca di imitare Dio, ma essendo esso stesso un essere soprannaturale gli viene facile scrivere similmente., per quanto sia diversa la sua natura ed opposta a Dio stesso, in netto contrasto con Lui, ma il modo di scrivere  se vuole può simulare con grande maestria quello degli angeli o degli esseri soprannaturali. Arriva a mostrarsi anche come Cristo e come la Vergine, per cui anche nel simulare contenuti cristiani o di altre religioni lo può fare con facilità, anche se in un certo qual modo facendo molta attenzione, in modo sottile e sopraffino si può notare, che il discorso non appartiene a Dio. Ma ci vuole un carisma notevole per vedere quel che è vero da quello che non lo è.
Mentre è molto più facile trovare scritti umani, scritti da menti umane che non scritti da satana. Perché esso non fa errori, conosce benissimo la sacra scrittura e fa molta attenzione affinché il messaggio venga confuso con uno autentico, addirittura arriva quasi a superare un messaggio autentico, per smania di voler a tutti i costi apparire vero, per questo dico che se non si dispone dello spirito di verità, nessun essere umano riuscirà a snidare il vero dal falso..


Mentre il testo umano lo si vede immediatamente! Solitamente è caotico, farraginoso, ridondante, ma di questo ho già spiegato in altro documento.

FALSE VERITÀ

Noi uomini pretendiamo che il Signore ogni giorno che passa ci dica una cosa diversa, ci informi di tutto quello che dovrà accader...