lunedì 27 giugno 2016

Divenire santi ieri come oggi!


Non proclamate santo chi non è degno di esserlo!  




Messaggio del dicembre 1979
Gesù: 
"Figlio, l'uomo di ogni tempo, si è dato pensiero di assomigliare alla mia deità e di riprodurre in terra, quello che sta nei cieli, ora il Padre mio, che è in Me, vi ordinò di non farvi immagine alcuna di ciò che stava nei cieli e di ciò che è sopra e sotto terra. Ma il non farsi idoli, non indica solo questo, ma anche il non riprodurre nella società umana, esseri umani che tentassero di assomigliare alla santità degli esseri eterni, perchè solo Io e il Padre mio e la mia Santissima madre e Sposa, sappiamo chi è degno di essere accolto nel regno eterno, nessuno uomo, ne vicario, ne sacerdote, sa chi è ora nel regno eterno!. Il non voler che l'uomo si costituisse in forma di santità, era dovuto al fatto che Io sapevo che molti tra i vostri santi non sarebbero stati santi, ma che il vostro proclamarli santi, avrebbe a voi portato un danno, nel tempo. Solo al Padre Mio ed ogni altro suo appartenente nel Regno Eterno si deve dare della santità, l'uomo in terra non è santo, neppure se da esso viene il miracolo, perchè ogni grazia che io vi elargiscono sono io che la faccio mediante voi. Dovete solo glorificare il Padre Mio che ve la concede e non l'uomo che la porta agli altri. Benedetto sarà l'uomo che accoglierà la volontà di Dio nella sua vita e la proclamerà nel mondo perchè un giorno, sarà tra i santi del mio regno eterno. Ma voi non fatevi Santi, perchè nessun uomo, sa dove un anima va dopo la sua morte in terra. L'uomo proclamò molti Santi, che nel corso della storia sono stati adorati più del Padre mio, coloro che adorano gli uomini santificati da altri uomini, se non avranno adorato più Me e la Madre Mia, che gli altri non troveranno pace. Quindi figli degli uomini fate attenzione a chi proclamate santo, perchè voi non conoscete la sua vita fin dal ventre della madre sua, non sapete i reconditi pensieri che quell'anima cela, non conoscete se la sua santità è vera o una menzogna, non sapete da chi quel "Santo" ha ricevuto la sua sapienza o chi l'ha sottratta, o chi si è ispirato, o da chi è stato ispirato.  Per non sbagliare cari figli, considerate tutti gli uomini che agiscono per la maggiore gloria del Signore, benedetti dal Signore, perchè uno solo è il Santo dei Santi."

Io chiesi al Signore: Chi sono questi Santi?

Il Signore nostro Dio: "Coloro che gioiscono alla presenza della gloria del Padre Eterno che sono Io. Il Padre è nel Figlio!"
"Gli esseri santi, sono stati creati all'inizio del tempo, sono angeli , esseri di ogni tipo, che l'Eterno ha suscitato nel tempo e che ad esso si sono spontaneamente sottomessi. Chi mi riconosce, in cuore e verità, quale suo Dio, Signore, Sovrano, Padrone, Maestro, sarà da me salvato. Ma chi mi disconosce e finge di essere mio figlio per portare altri uomini fuori dalla retta via, perderà se stesso."

Io chiesi al Signore: Ma come può l'uomo sapere chi può essere proclamato Santo, se proprio si volesse?

Il Signore nostro Dio: " L'uomo vuole sentirsi Santo, anche contro la volontà del Suo Dio, questo è un peccato d'orgoglio, ma se proprio dovete valutare qualcosa di certo e sicuro, si dirà che l'uomo che si vuol far santo, solo se in vita, avrà fatto grazie a nome e per volontà del Signore, e che avrà sempre proclamato la vera e Santa Fede, pubblicamente e senza restrizioni alcuna, che non abbia mai negato il Signore, che non abbia mai detto cose contrarie al Signore, che abbia sempre fatto la Mia volontà in ogni dove seguendo i Mie precetti e leggi, che abbia onorato i  miei comandi, e si sia comportato come io mi sono comportato in vita. Quindi colui che deve essere santo, deve aver benedetto, liberato, fatto miracoli e grazie alla luce del sole, e siano noti a tutti.
Questo è un buon metro per dire quell'uomo è degno di santità. Ma non si tengano presente le grazie fatte dopo morte, perchè esse sono tutte fatte per mano diretta del Padre Mio che sono Io o della Madre Mia, o dei servitori angelici, il "santo" anche se pregato, non è lui che fa il miracolo come per altro, in vita, ma la grazia avviene solo e solamente per volontà diretta del Padre Mio e non transita da quel Santo. 

Io chiesi : Ma si può dire uno è più santo dell'altro?

Il Signore rispose:" nessuno è più santo del Padre Celeste che è in Me, della Sua sposa Eterna e della Madre eterna, certo anche nel Regno Eterno ci sono Principi,  Generali e comandanti, ci sono soldati, ci sono truppe e c'è anche semplice popolazione, ma tutti sono a Me servitori, tutti sono pari, tutti possono far miracoli e tutti, viene dato loro un compito, ma tutti adorano e glorificano il Frutto del Padre e la sua meravigliosa Sposa Eterna."

Io chiesi: La chiesa si definisce sposa di Dio, ma questo è vero?

Il Signore rispose:" La Chiesa è corpo Santo e Sacro solo quando fa le opere Mie, perchè gli uomini di chiesa, non sempre hanno fatto e faranno le Mie opere, molti di essi sono ribelli in cuor loro, e sono anche prostituti nei loro corpi e menti, come può essere corpo Mio qualcosa che m'insudicia?
Quindi la Chiesa si dirà Corpo di Cristo solo quando essa tutta sarà santa o quando il suo vicario sarà santo, nei suoi pensieri, atti, parole, opere che dovranno essere pubblici, e nessun suo pensiero sarà fuori dalla Legge del Padre Mio che Io manifesto. 
Anzi affermo per il futuro, se un vicario si trovasse in condizione di essere contro altri, esso deve esternare pubblicamente il suo dissenso, e la sua giusta parola, che deve rispecchiare perfettamente la Mia e non essere corrotta. 
Non proclamate santo chi non è degno di esserlo!  
Ora va figlio, ti lascio la mia benedizione. "





FUGGITE DA CHI VI ADULA E DA CHI USA CRISTO CONTRO CRISTO.

Attenzione a chi vi omaggia e vi adula!!! Tutti noi siamo felici quando la gente ci fa i complimenti, ma quando questi so...