mercoledì 14 settembre 2016

IL TEMPO DELLA CONFUSIONE

IL TEMPO DELLA CONFUSIONE E DELL'ABBANDONO DI DIO.


Nel tempo in ci Satana opera nel mondo, l'uomo si sente oppresso da mille ansie, mille perplessità e mille dubbi, questa cari fratelli in Cristo è la sua subdola opera, per mettere fuori dalla vostra vita coloro che cercano di far comprendere saggiamente le parole di Cristo. Satana non vuole la salvezza dell'uomo, vuole però rendergli la vita pensante, sopratutto se voi, inseguite la tranquillità in un tempo di incertezze, come è quello presente. Egli opera in voi, per rendervi la parola di cristo pensanti e distanti, come qualcosa che non appartiene più alla vostra realtà, ma qualcosa che vi è entrato a noia, e tutto quello che è di Cristo lo vivete pesantemente, come un mattone, anche perché molti, si sentono spesso rimproverati da queste parole che Cristo ci lascia, e anche se da un lato dicono si è giusto dall'altro si ribellano perché le leggono come un oppressione, questo sentire non viene da voi ma da satana che istilla nelle vostre menti, il tarlo del dubbio, e istiga in voi la ribellioni, spingendovi a allontanarvi da chi cerca di far capire al mondo, ciò che Cristo voleva e vorrebbe da tutti noi.

Io capisco che le parole di Gesù sono difficili sopratutto da realizzare nella nostra vita, e che noi umani vorremo sentirci liberi anche da queste, e che non pesino su di noi come dei mattoni, eppure molti vivono così la parola di Cristo, perché fintanto che questa parola è bella edulcorata leggera e con messaggi soavi che non urtano più di tanto le nostre anime, tutti sono contenti e felici, ma quando queste diventano troppo ferme, troppi rimproveri allora l'idillio finisce, vi richiudete a riccio, e impedire a chiunque di entrare, specie la verità, preferendo messaggi e testi edulcorati anche se falsi ma vanno bene lo stesso, solo per non sentire e non vedere la realtà delle cose, e sopratutto la verità di Cristo quella vera, non quella che molti vi presentano edulcorata, profumata, alla quale tutti noi saremo ben propensi, alla quale siamo tutti subito pronti ad accettare, ma non accettiamo un Cristo ferreo. Un Cristo troppo vero, un Cristo che fa riflettere, non piace più, per cui entra nelle nostre vite satana e agisce in noi subdolamente portando tanta confusione che alla fine ci porta a chiudere tutti i battenti e a lungo andare si diventa sempre più tiepidi, sempre più impauriti, finché poi le porte si sprangano e anche si chiudono proprio a Dio. Fate attenzione, che scivolare nelle maglie di satana è molto più facile che far levitare una torta.

In questo tempo i servi satana aumentano la ribellione a Dio prolifera, e anche i cristiani si ribellano, perché vogliono costruirsi una fede morbida libera, e non sentire un Cristo che fa appelli urgenti alla conversione, anche parlando schiettamente a loro, i cristiani di oggi non vogliono più sentire nemmeno Cristo.
Questo è l'effetto distruttivo di Satana, sulle anime. Se un cristiano non capisce, è perché è già lontano da Dio.

Io capisco che non tutti i cristiani sono per la santità, ma per lo meno non gettino al vento tutto quello che hanno speso nelle loro vite, in sofferenze, patimenti e per il tanto bene che hanno riversato sul prossimo.


Ho sempre detto che la gente non deve leggere tutte le profezie del mondo, anche perché creano confusione e preoccupazione, non deve far grandi salti mortali, ma deve solo conoscere un po la parola del Signore farla propria e cercare nelle proprie possibilità di metterla in pratica, nella più ampia semplicità possibile, il Signore comprende i limiti di ognuno, sa fin dove possiamo e non chiede molto, solo quello di essere creduto, certo magari si vuole essere salvati, bisognerà far qualcosina, non chiede tanto, solo qualcosina. Però devo anche dire che se poi pretendete i più dovete mettere in conto che vi sarà dato per quello che avrete operato, non si può pretendere di aver tanto quanto altri che danno molto di più. Quindi tutto è commisurato a quando date, questo è il metro che Dio usa. Io velo devo dire, ma poi ognuno fa quello che vuole, cosa vuole, quando vuole. Non ho mai obbligato nessuno in nulla. 

Forse alle volte i miei articoli sono un po complessi ma l'ho sempre detto, che lo sono, non l'ho mai nascosto. Ho sempre cercato di trasmettere la Verità, altro non m'interessa, forse capisco che questa verità al giorno d'oggi è diventata pesante soprattutto perchè il mondo confronta il suo status di vita con il resto della società e comunque sia vivendo noi in essa vorremo, si credere, ma altrettanto essere liberi, che vi devo dire, se non volete leggere non leggete, nessuno vi obbliga a farlo.


Messaggio della S.Sma Ruah

La S.Sma Ruah parla al mondo e ai fedeli. Sabato 14 ottobre 2017 ore 3:00 Messaggio di questa mattina: Ho deciso di porre l...