martedì 27 dicembre 2016

SEI ILLUMINATO O ISPIRATO?

Differenze tra illuminazione e ispirazione.

Noi esseri umani usiamo le parole con molta facilità, cioè usiamo tutti i termine che la società moderna di propone grande disinvoltura senza magari capire a cosa si riferiscono e chi li ha ideati e quindi il senso recondito che hanno e che avevano.

Illuminazione  dal lat. tardo illuminatiōne(m), deriv. di illumināre ‘illuminare’.

Il termine illuminazione è usato in tecnica, per indicare impianti ed apparecchiature che producono luce.
Ma in senso spirituale e concettuale. Il termine deriva dalla parola illuminare, cioè fare luce, emettere luce, produrre qualcosa che faccia chiarezza, risolvere qualcosa, portare un risultato può essere inteso anche come coloro che portano al mondo la luce, viene usato dalla massoneria con il temine illuminati o essere illuminato. Spesso l’illuminazione è un termine di natura massonica, legato a Lucifero il cui nome significa portatore di luce, per questo sarebbe bene non usarlo nell’abito religioso dei cristiani, invece tutti i credenti lo usano con molta disinvolta non comprendendo che anche in questo modo, Lucifero(Satana) introduce nella lingua concetti errati e pensieri non corretti, proprio per rendere simpatiche alcune sue idee che così entrano nel linguaggio comune, usato dal pensatore moderno, ma che in realtà è un modo estremamente astuto per ingannare tutti, specialmente il religioso o il credente.


Ispirazione dal lat. inspiratiōne(m), deriv. di inspirāre ‘ispirare’.

Deriva dalla parola ispirare, cioè respirare, immettere aria, cioè portare dentro, indica simpatia fiducia, suscitare qualcosa, un emozione, anche guidare qualcuno, stimolare la fantasia. È anche inteso come in intuizione, o anche dare un consiglio, un suggerimento, dare un idea a qualcuno, è anche un termine che indica creatività in senso artistico, etc. Nella terminologia religiosa, il termine ispirazione è proprio la comunicazione Dio, cioè il suo suggerimento, il suo pensiero che diviene pensiero umano, cioè trasmissione di parole, immagini, suoni, etc, che può avvenire come il vento, con leggerezza e in modo impercettibile, potremo dire che l’influsso che Dio esercita sull'uomo, cioè esprime la sua volontà, quindi si parla di ispirazione profetica, biblica.

Quindi come si può vedere le due parole che sembrano simili sono assai diverse, una di origine e di uso decisamente divino e una di uso satanico, ma noi senza conoscere le astuzie del nemico, usiamo l’una credendo che sia sinonimo dell’altra o superiore o diversa dall'altra quando invece illuminazione è l’ispirazione sono similari, nel concetto, ma una usata dagli ILLUMINATI(Satana)  e l’altra usata dai PROFETI cioè da DIO.
Quindi facciamo attenzione a non confonde, abbandoniamo il termine satanico illuminazione e teniamo ispirazione.  

Messaggio della S.Sma Ruah

La S.Sma Ruah parla al mondo e ai fedeli. Sabato 14 ottobre 2017 ore 3:00 Messaggio di questa mattina: Ho deciso di porre l...