giovedì 6 luglio 2017

Chi è il vero responsabile della nostra condizione?




I progenitori Adamo-Eva o Satana?

Satana in realtà è il vero ed unico responsabile di tutta la condizione che poi portò Adamo ed Eva a commettere quel peccato contro la decisione di Dio, e che li rese mortali, come Dio stesso disse loro quando gli comandò di non mangiare di quel frutto cioè di non far quel determinato peccato, perché avrebbero perso quella immortalità che avevano fin dalla loro creazione, ed infatti fu così. Da immortali divennero mortali e infatti si dice che vissero circa 1000 anni prima di trovare la loro morte. Non come la chiesa crede che sarebbero andati diritti in paradiso, lo dice proprio Dio, nel suo comando di non far quel peccato che ali avrebbe uccisi, intendendo con questo termine morire, che avrebbero persona la loro immortalità e così fu altrimenti pure noi saremo stati immortali, ma allora molto probabilmente nessuno di noi sarebbe mai esistito, perché effettivamente l'azione di Cristo per salvare l'essere umano dalla sua condizione mortale, non serviva.

Ma il vero responsabile di tutto questo è Satana, parte da lui, tutta la ribellione a Dio, è lui che ribellandosi al suo Dio, ha stravolto la creazione universale, e quell'immagine che Dio voleva darsi di un mondo e di un universo edificato nell'amore, invece con la rivolta di satana e la conseguente guerra dei cieli eterni, cioè nello spazio, universale, tutta la creazione ha subito una lacerante ferita, che ha contaminato tutto e tutto ha subito questa inversione negativa, venendo colpita dalla mancanza di immortalità, dopo il peccato di Satana una nuova condizione entrò nel universo creato, quella che tutto l'universo venne contaminato e perse la sua natura immortale, per cui divenne un universo dove le forze in gioco, sono crea e distruggi, così entrò in esso, il peccato, determinato dalla ribellione di Satana, che ha reso la creazione mortale, in pratica satana ha determinato la morte di tutte le cose. Solo Dio e gli spiriti erano fuori da questa logica di mortalità, ecco perché poi Dio impone ad Adamo di non mangiare quel frutto della disubbidienza, che portò effettivamente anche nel mondo il medesimo peccato che era già nell'universo, fatto da satana stesso, che voleva ergersi lui stesso a Dio, ecco perché poi Dio decise di inviare suo Figlio Cristo nella sua stessa creatura, plasmata e che diede vita lui stesso. Dopo la ribellione di Satana divenne indispensabile, recuperare l'intera creazione non solo della terra e dell'uomo ma di tutto il creato che era stato corrotto. Essendo che Dio ha il potere di vedere innanzi a se nei secoli cosa sarebbe avvenuto, ecco che ha innestato nel corso del tempo una modifica a questo, facendo nascere suo Figlio, su questo pianeta, sia per sconfiggere il peccato che satana stesso fece commettere ai progenitori, che vincere satana e riportare l'universo ad una condizione precedente, ma per far questo doveva far si che sangue del suo sangue, si immolasse e lavasse il peccato di uno spirito così elevato, come quello di satana al fine ultimo di recuperare l'intera creazione, quindi il sangue e la vita di Gesù non servì solo per lo scopo umano come noi crediamo, ma anche per uno scopo molto più vasto di quanto non possiamo immaginare, Cristo avrebbe sconfitto e ripreso il controllo dell'intero universo caduto nel peccato di Satana. Per cui il sangue di Cristo ha rigenerato l'universo visibile e lo ha riportato ad una dimensione di immortalità, che aveva prima della grande guerra dei cieli. Ovviamente Esso ha anche salvato chiunque avesse creduto in lui, e mediante lui, si sarebbe affondato alla misericordia di Dio. Non ha voluto salvare tutti incondizionatamente sarebbe stato troppo comodo, ha lasciato le sue norme per far capire che l'uomo avrebbe potuto salvarsi con i suoi metodi e sistemi, non più mediante il sangue di animali, ma mediante il suo sangue, sempre sangue è. Per cui la ritualità antica che uccidere l'animale innocente come la colomba, il capretto, era stata rimpiazzata dal sangue di Cristo stesso, anche se in forma simbolica.


Quindi satana è il vero ed unico responsabile della perdita della nostra immortalità, certamente molto più responsabile di Eva ed Adamo, dato che è lui che li ha tratti in inganno dicendo “certamente non morrete” , ma come detto, la morte non era riferita al corpo, ma alla perdita di immortalità. Adamo ed Eva diventano mortali, e quindi soggetti alle leggi della materia, che poi Dio abbia voluto preservarli da questa condizione è un altro discorso, ma realmente loro sono morti. 

QUANDO VERRÀ LA FINE!!?

Molti mi chiedono quando verrà la fine, quando Cristo ternerà a sistemare tutto, quando tutto questo che stiamo vivendo per giorno giorno t...