Informativa per il Pubblico

Google informa quanto segue, inoltre Ai gestori della rete Blogger di Google, io confermo tutto, solo che non so mettere mano al codice fatelo voi. °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° "Il diritto dell'Unione Europea ti impone di informare i visitatori provenienti dall'UE sui cookie utilizzati e i dati raccolti sul tuo blog. In molti casi, le normative ti impongono anche di ottenerne il consenso. A titolo di cortesia, abbiamo aggiunto una nota al tuo blog per spiegare l'uso da parte di Google di determinati cookie di Blogger e Google, compresi i cookie Google Analytics e AdSense e altri dati raccolti da Google. Spetta a te confermare che questa nota sia effettivamente visualizzata sul tuo blog ed efficace. Se utilizzi altri cookie, ad esempio tramite l'aggiunta di funzioni di terze parti, questa nota potrebbe non essere sufficiente per te. Se includi funzionalità di altri provider, è possibile che vengano raccolti ulteriori dati sull'utente. Scopri di più su questa notifica e sulle tue responsabilità."

domenica 16 luglio 2017

il 2018 sarà l'anno delle tempeste.



Quel che predissi per il 2015-2016-2017 è così è stato , vi dirò in anticipo per il 2018 sarà dunque l'anno delle tempeste, in tutti gli ambiti in tutti i sensi, non solo naturali ed inizierà prima del suo inizio amalgamandosi con l'anno del fuoco come dissi nel 2016 per il 2017.

Fuoco e acqua vanno sempre in accoppiamento, per cui l'anno del fuoco sarebbe stato anche quello dell'acqua, ed infatti sotto il punto di vista naturale, abbiamo avuto fuoco e acqua in tutti sensi.

Dire l'anno delle tempeste s'intende l'unione di tre elementi, aria, acqua, fuoco. Per fuoco s'intende anche i fulmini, non solo il caldo cocente, poi di tempeste ve ne saranno anche di altri generi. 

Se quest'anno abbiamo avuto quello che tutti vedono e assistono e non è ancora finita, il 2018 sarà assai peggiore, perchè per tempeste s'intendono anche quelle solari e/o spaziali e non ultime quelle spirituali ben peggiori di quelle terrene.
  
Ma la terra conserverà ancora il suo senso di tremare, quello mai si esaurisce e sempre persiste, solo che quando la natura in superficie impazzisce anche la terra ne risente.

L'uomo non capisce, non si ravvede ed anzi il suo cuore sarà ancora più duro e più confuso, più lontano, più perverso, si dimenticherà di Dio, perchè il maligno avrà ancora più potere, ma la volontà nell'uomo gli è lontana, per potersene liberare, la chiesa perderà la sua forza, rimarranno pochi agnelli buoni, ma saranno santi e perseguitati. 

Finché l'uomo non si sarà spaccato tutti i denti, non ci sarà nessun ritorno a Cristo e la caduta sarà ancora più rovinosa. 



La linea Pura.

Non unite i popoli. 1 Luglio 2017 Sono il tuo Signore e Maestro. Ascolta figlio per molti secoli l'uomo ...