giovedì 15 agosto 2013

Messaggio del 13.03.2004

Messaggio del 13.03.2004

28 aprile 2013 alle ore 15.14
 
Padova, Messaggio del 13.03.2004

Gesù: "Continuate a voler conoscere la data della mia seconda venuta, invece di pensare a comportavi bene, onestamente, col vostro prossimo, vi perdete chiedendovi quando verrò, il tempo della mia venuta è prossimo, ma non sarà né oggi, né domani, ma in un tempo quando nessuno più crederà in Me e ciò deve ancora avvenire, ma per chi crede anche se fossero 100 anni, non cambierebbe nulla.
Come fate dunque a dire di credere in Me, quando vi preoccupate solo di salvare le vostre masserizie? . Pensate che il Padre Vostro che è nei Cieli, non vi conosca? .
Credete che non terrà conto delle vostre azioni passate, o dei vostri pensieri?.
Anche col pensiero si pecca, non solo con la bocca o con le mani, chi dice "a cosa serve pregare oggi, se tanto verrà fra 30 anni? ", stolti , razza di vipere, voi non siete degni del Mio amore, quando Io verrò pochi saranno coloro che avranno perseverato.
E' questa dunque la grande prova, che vi attende tutti e che ogni giorno diventa sempre più gravosa. Ma la fede non è solo parola è anche fatti.
Ciò che Io dissi a miei apostoli e a quanti nei secoli mi hanno seguito e amato, si applica ovunque, soprattutto nelle famiglie e in ogni luogo o istituzione, se così non si fa, ecco che avviene ciò che sta avverandosi nella vostra epoca, se tu uomo, trattieni la parola in te, che frutto porta! , se temi di essere schernito, deriso o criticato che fede hai!
Non fare finta di credere, solo per altri obbiettivi, nessuno può sfuggire a Me, che sono 1'Eterno giudice.
Se non temete la mia volontà, la mia condanna !, non credete in Me.
La fede è un albero che va coltivato, giorno per giorno, esso cresce piano, piano, può avere dei momenti d'arresto, ma esso cresce finché porterà frutto.
Non perdete tempo nel radunarvi, se non credete a ciò che fate, perdereste i vostri anni migliori, di questa breve vita, ma ricordate non avrete nulla di guadagno da Me, vi ho detto accumulate un tesoro in cielo, dove nessun ladro può rubare, e dove la ruggine non consuma, ma vedo che il tesoro è poco, quasi nulla, e per alcuni proprio non c'è. Io giudico 1'operato , di chi crede in Me, ogni cosa è soppesata.
Chi brama sotterfugi, verso il suo prossimo, presto avrà da difendersi, se il giudice vi assolve, Io vi condanno o viceversa. E' peggiore, dunque la condanna di uomo, o è peggiore la Mia ?
Se vi fanno del male accettatelo e trasformatelo come se fosse un bene, ma guai a coloro, che pur sapendo la condanna del Signore continuano nei loro passi, affliggendo e torturando il prossimo, essi avranno la giusta punizione, perché colpendo loro, voi colpirete Me.
Pretendete di stabilire le cose, solo da poche cose, che vi ho fornito leggete e vagliate tutto, mettete sotto critica ogni mia parola, credete che con la vostra piccola intelligenza e conoscenza di poter dire cosa, Io Sono e cosa Io posso fare, nulla voi sapete di Me, i miei misteri sono infiniti, cosa Io dispongo del mondo visibile ed invisibile, solo piccolissima parte conoscete.
Accontentatevi, perché la vita non è questa, molti cercano risposte, ma solo nella vera fede, le potranno trovare. Accontentatevi, di ciò che conoscete e non turbate le vostre menti, con mille domante di curiosità.
Cercate invece di fare del vostro meglio, al 100%, e non come molti dicono quello che posso, per portare la mia parola, ed occupatevi di chi non ha nemmeno il pane da mettere sotto i denti, siate onesti, giusti, misericordiosi, umili e semplici, rimanete nel silenzio ed Io verrò ad illuminare le vostre oscurità, ma non cercate di sentire ciò che non sentite, non correte come ossessi da un veggente all'altro, da un esorcista ad un altro, non avete capito nulla, aprite il vostro cuore affinché Io entri.
Molti si chiedono come mai, per alcuni figli Io, mi esprima in modo e per altri in un altro. Io che sono Dio, mi adatto al loro modo di pensare e di ragionare, alla loro cultura e capacità, posso se voglio far scrivere un ignorante come un sapiente, ma lo faccio solo se, vi è una ragione, per gli altri, dispongo così per mettere alla prova chiunque."

 
  • Gabriele Rossi e il bello è che la chiesa ritiene che il ritorno di Cristo non avverrà. Perlomeno non fisicamente
     
  • Boanerges Jhwhnn la chiesa ritiene tante cose che non sa, daltronde la chiesa è fatta da uomini e non da dei...
     Mi piace · 1

NON INDURRE IN TENTAZIONE

 Dio specifica un particolare sull'Indurre. Oggi Gesù nostro Signore vero Dio, mi ha specificato qualcosa sul peccato, ampli...